Il futuro di Enel è elettrico: anticipato al 2040 l'obiettivo zero emissioni

Il futuro di Enel è elettrico: anticipato al 2040 l'obiettivo zero emissioni
Forbes Italia ECONOMIA

Inoltre, stiamo anticipando di dieci anni l’obiettivo della completa decarbonizzazione del gruppo, con il raggiungimento del “Net Zero” entro il 2040

Di conseguenza prevede:. di mobilitare investimenti per complessivi 210 miliardi di euro tra il 2021 e il 2030.

In particolare, la previsione è che raggiunga nel 2024 i 21,0-21,6 miliardi di euro, rispetto ai 18,7-19,3 miliardi di euro stimati nel 2021. (Forbes Italia)

Su altre fonti

Starace ha ulteriormente precisato che tutte le scelte in materia devono essere condivise con Terna. Il CEO di Enel ha precisato che sono necessari due volte tanto di investimenti per arrivare alla stessa produzione di megawatt (TRC Giornale)

Da parte sua Equita ha alzato di 100 punti base il peso del titolo nel proprio portafoglio principale, confermando la raccomandazione buy e il prezzo obiettivo di 8,4 euro Vengono pertanto confermate raccomandazioni e valutazioni positive sul titolo del colosso elettrico italiano, sulla base dei nuovi target contenuti nel piano. (Finanza Report)

L’utile netto ordinario di gruppo è atteso in crescita a 6,7-6,9 miliardi di euro nel 2024, rispetto ai 5,4-5,6 miliardi di euro stimati nel 2021 “Entro il 2040 l’elettricità venduta dal gruppo sarà interamente prodotta da rinnovabili ed entro lo stesso anno il gruppo uscirà dall’attività di vendita retail di gas”, ha aggiunto. (Wired.it)

Enel, investimenti per 170 miliardi entro il 2030. Il piano: «Zero emissioni» nel 2040

Il Gruppo presenta la pianificazione dei prossimi investimenti accelerando l’obiettivo Zero Netto Sostenibile. Inoltre, stiamo anticipando di dieci anni l’obiettivo della completa decarbonizzazione del Gruppo, con il raggiungimento del “Net Zero” entro il 2040 (Rinnovabili)

Enel accelera l'addio ai combustibili fossili: fuori dal gas nel 2040, investimenti per 210 miliardi di Luca Pagni. (reuters). Il piano industriale della società guidata da Starace prevede la neutralità carbonica entro il 2040 e promette un risparmio medio per i clienti del 40% della spesa energetica (La Repubblica)

Starace: un punto di svolta «Il piano di quest’anno, con 170 miliardi di euro di investimenti diretti entro il 2030, rappresenta un punto di svolta. Alla crescita dell’ebitda ordinario di gruppo contribuiscono le Rinnovabili, «principale driver del periodo», con un contributo previsto di circa 2 miliardi (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr