Covid-19, Zaia: «Se non avessimo fatto di testa nostra, oggi saremmo nei guai»

Covid-19, Zaia: «Se non avessimo fatto di testa nostra, oggi saremmo nei guai»
Il Messaggero Il Messaggero (Interno)

Covid-19, Zaia: «Se non avessimo fatto di testa nostra, oggi saremmo nei guai». EMBED. . . (Agenzia Vista) Veneto, 29 giugno 2020 Zaia se non avessimo fatto di testa nostra, oggi saremmo nei guai Le parole del Presidente della Regione Veneto Luca Zaia in conferenza stampa per fare il punto sull'emergenza Coronavirus.

La notizia riportata su altri media

I test per le badanti. Zaia ha quindi deciso di mettere a disposizione tamponi gratuiti per le badanti che tornano in Veneto. Rovigo, 30 giugno 2020 - Otto positivi in più al coronavirus, ma soprattutto 5 ricoverati in più e 35 persone in isolamento in più. (il Resto del Carlino)

"E' stato un weekend molto affollato lungo le spiagge, abbiamo ricevuto tantissime segnalazioni e ne viene fuori un grande senso civico della maggioranza della popolazione. Però siamo fortemente preoccupati a prescindere dal fatto che il virus ha diminuito la sua virulenza, abbiamo tutti la responsabilità del nostro futuro. (RovigoInDiretta.it)

Con i soci di Catullo guardiamo avanti e con positività ci proiettiamo verso la data del 2026, appuntamento fondamentale per il Trentino e per l'intero territorio servito dal nostro aeroporto». Sulla base dell’accordo, a partire dal prossimo ottobre, i passeggeri in arrivo al Catullo vedranno le immagini delle bellezze naturali e paesaggistiche del Trentino. (VeronaSera)

Le spiagge piene e gli assembramenti in piazza sono il modo migliore per veicolare un virus che è terribile. Play Replay Play Replay Pausa Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio Indietro di 10 secondi Avanti di 10 secondi Spot Attiva schermo intero Disattiva schermo intero Skip Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi. (TrevisoToday)

2.012 morti), mentre il numero degli attualmente positivi prosegue nel suo leggero trend di crescita delle ultime 48 ore circa, con 462 casi a livello regionale (+2). (Verona Sera)

Il caso è in sé di cronaca locale e si presta a essere facilmente liquidato come “interferenza della politica nel mercato”. Un “luogo politico”, quest’ultimo, già indicato come possibile incubatore di una “Lega 3.0” (moderata e governativa) dopo quelle di Umberto Bossi e Salvini. (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti