Fisco, accordo tra i partiti: giù le aliquote Irpef. Un miliardo per il taglio Irap

Fisco, accordo tra i partiti: giù le aliquote Irpef. Un miliardo per il taglio Irap
La Repubblica INTERNO

Fisco, accordo tra i partiti: giù le aliquote Irpef.

Un miliardo per il taglio Irap. Il viceministro dello Sviluppo Economico Gilberto Pichetto Fratin (ansa). Gli scaglioni passano da 5 a 4.

L'aliquota al 27% scenderà al 25%, quella al 38% calerà al 35%

(La Repubblica)

Su altri giornali

con il taglio Irpef fino a 1000 euro all'anno di risparmi di Valentina Conte. (ansa). Le prime simulazioni sulla base dell'ipotesi di accordo raggiunto dai partiti sulla riduzione delle tasse. I benefici maggiori, in termini percentuali, per i redditi fino a 50 mila euro. (La Repubblica)

L’accordo prevede una riduzione fiscale: in particolar modo, le aliquote Irpef scendono da cinque a quattro. Il viceministro Pichetto ha precisato che la riforma dell’Irpef (oltre al taglio dell’Irap, altra misura sulla quale si è già arrivati ad un accordo) rappresenta un primo passo strutturale, non solo per il 2022. (Scuolainforma)

Questa misura, che costerà ben 7 miliardi di euro, permetterà di far crescere la platea dell’ultimo scaglione Irpef, che va dai 55mila euro annui a salire, a cui verrà applicata una tassazione del 43%. (Notizie - MSN Italia)

La riforma fiscale di Draghi è una boiata pazzesca

Lo schema resta quello della riduzione delle aliquote Irpef da 5 a 4 e della rimodulazione di scaglioni, detrazioni e no tax area con l’obiettivo di alleggerire il prelievo Irpef in particolare per i redditi medi (Corriere della Sera)

Il bonus Renzi, fino al 30 giugno 2020, era riconosciuto ai contribuenti con redditi fino a 26.600 euro, per un massimo di 960 euro annui. Superata tale soglia, spetta una detrazione decrescente, da 97 euro circa a 80 euro, fino alla soglia dei 35.000 euro. (ZON.it)

Una sforbiciata che dovrebbe premiare soprattutto i ceti medi ma che non dovrebbe produrre risparmi in busta paga, per loro, superiori ai sessanta euro. “Solo in questo modo, come sottolineato anche dalla Banca d’Italia, si avrà un risultato significativo per milioni di italiani”, afferma (LA NOTIZIA)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr