Covid colpisce duramente anche i giovani: danni agli organi diffusi in quelli ricoverati

Covid colpisce duramente anche i giovani: danni agli organi diffusi in quelli ricoverati
Scienze Fanpage SALUTE

Il rischio di sperimentare tali complicanze è solo di poco inferiore per i giovani ricoverati rispetto agli ultracinquantenni.

Gli organi più colpiti sono stati i reni e i polmoni, ma sono risultate comuni anche le complicanze sistemiche

Il 50 percento dei pazienti che finisce in ospedale per COVID-19, infatti, sviluppa almeno una complicazione della malattia con danni agli organi.

Covid colpisce duramente anche i giovani: danni agli organi diffusi in quelli ricoverati Analizzando le cartelle cliniche di oltre 73mila pazienti ricoverati per COVID-19 in 302 ospedali del Regno Unito, un team di ricerca guidato da scienziati dell’Università di Liverpool ha determinato che le complicazioni severe sono diffuse anche nei giovani. (Scienze Fanpage)

Se ne è parlato anche su altri media

Calano invece le cifre dalle corsi e degli ospedali: i ricoverati sono 105 (-16), le terapie intensive sono 25 (stabili). Il 66% dei casi con variante Delta, ha un’età inferiore ai 30 anni e l’età mediana dei casi è di 29 anni. (Corriere Roma)

Il parziale dei vaccini somministrati oggi in Italia è di 210.786, con 28.929 prime dosi e 180.256 seconde dosi. Covid, contagi e vaccini del 16 luglio 2021 di Ai Anchor (podcast automatico) 16 luglio 2021. (Il Sole 24 ORE)

In Lombardia sono state vaccinate 48.895 persone, per un totale di 4.749 prime dosi e 43.720 seconde dosi. Nel Paese il numero di nuovi casi positivi è 41.748 (Il Sole 24 ORE)

Covid-19, aumenta l'incidenza dei casi. L'Isola è tra le Regioni col dato più alto - Sardiniapost.it

Nel mirino di Gimbe però c'è il calo del 56 % del numero di persone testate settimanalmente: con un'attività di testing in continuo calo i contagi sono di fatto sottostimati. Per Gimbe l'incremento dei contagi determinerà un aumento di ricoveri e decessi tra 2/4 settimane (ilGiornale.it)

E allora proprio per questo occorre non indugiare rinviando l’appuntamento con le iniezioni: nell’ultimo mese, complici le vacanze, sono crollate in Italia del 73% E la Sicilia è la regione che ha vaccinato meno over 60, in rapporto alla popolazione: la categoria più a rischio e, guarda caso, anche quella a cui spetta il famoso Astrazeneca. (RagusaNews)

Il dato è contenuto nella scheda sugli indicatori decisionali che accompagnano il monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute. Anche Campania e Lazio hanno una incidenza pari rispettivamente a 21,7 e 24. (SardiniaPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr