Piccoli condomini e superbonus 110%: salta la cessione se non si comunica in tempo

InvestireOggi.it ECONOMIA

Anche in tale caso, la comunicazione deve essere effettuata entro il 16 marzo dell’anno successivo a quello di sostenimento delle spese agevolate

La cessione del superbonus 110% deve essere comunicata sulla base delle indicazioni di cui al provvedimento, Agenzia delle entrate, dell’8 agosto scorso, Prot.

Attenzione, la comunicazione della cessione all’Agenzia delle entrate deve essere effettuata entro termini precisi. (InvestireOggi.it)

Su altri media

Superbonus 110%, fruibile se un condominio è diverso dal progetto originario e insanabile urbanisticamente? La corrispondenza tra il progetto depositato al Comune da un tecnico abilitato e lo stato di fatto, dimostra la regolarità urbanistica o edilizia (Lavorincasa.it)

Secondo il Tar le accuse dovrebbero essere sorrette da una dimostrazione con un test di prezzo e un’analisi di mercato. (HelpMeTech)

Scopri come funziona il super Ecobonus 110%, quali sono i lavori incentivabili e tutti i passaggi da fare. Parere dell’Agenzia delle Entrate. L’Agenzia delle Entrate (sentito anche il Ministero dello sviluppo economico) ribadisce che nella disciplina del Superbonus gli interventi su serramenti e infissi possono essere esclusivamente “interventi trainati” (Mansarda.it - Il portale delle mansarde)

Tra gli aspetti su cui è possibile lavorare in questo senso vi è quello dei riscaldamenti, riducendo gli sprechi e promuovendo la coibentazione e il risparmio energetico degli edifici. Alberto Fragapane, Capogruppo Partito Democratico Vercelli (VercelliNotizie)

Ecco perché i Geometri del Collegio di Oristano chiedono al Governo di eliminare gli attuali massimali applicabili, proponendo un valore per significativamente più basso. Molte persone potrebbero non permettersi interventi costanti, in danno alle professioni tecniche, che già oggi soffrono la significativa erosione dei budget concessi, nonostante le numerose incombenze previste dalla legge” (ORnews)

Nel secondo trimestre del 2021 la quota di consumatori che indicano certa o probabile una ristrutturazione della propria abitazione raggiunge il massimo storico del 22,9%. (Il Giornale delle PMI)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr