Nuovo anticorpo monoclonale per infarto e ischemia

Giornale di Sicilia SALUTE

- TRIESTE, 10 GEN - Un farmaco biologico, un anticorpo monoclonale capace di bloccare la fibrosi e proteggere il muscolo cardiaco dopo un infarto del miocardio.

Sono però più difficili da preparare e utilizzare, oltre che più costosi, e per questo complicati da traslare dagli studi sperimentali ai pazienti".

E i numeri sono destinati a crescere nei prossimi anni

In Italia si spendono oltre 20 miliardi di euro all'anno per la cura di queste malattie. (Giornale di Sicilia)

Su altre fonti

Le malattie cardiovascolari rappresentano la prima causa di morte in tutto il mondo, oltre a causare la principale fonte di spesa sanitaria. In Italia si spendono oltre 20 miliardi di euro all’anno per la cura di queste malattie. (Tecnomedicina)

Promuovere l’innovazione transfrontaliera nella cura delle malattie cardiovascolari è appunto l’obiettivo principale del progetto transfrontaliero INCardio, che ha consolidato il progetto e unisce una trentina di ricercatori impegnati nel settore (Nurse Times)

L’innovazione transfrontaliera. Promuovere l’innovazione transfrontaliera nella cura delle malattie cardiovascolari è appunto l’obiettivo principale del progetto transfrontaliero INCardio, che ha consolidato il progetto e unisce una trentina di ricercatori impegnati nel settore Farmaci “datati” per le malattie cardiovascolari. (AboutPharma)

Nuovo farmaco biologico "tutto triestino", protegge il muscolo cardiaco dopo un infarto

– TRIESTE, 10 GEN – Un farmaco biologico, un anticorpo monoclonale capace di bloccare la fibrosi e proteggere il muscolo cardiaco dopo un infarto del miocardio. Sono però più difficili da preparare e utilizzare, oltre che più costosi, e per questo complicati da traslare dagli studi sperimentali ai pazienti”. (Corriere Quotidiano)

Monoclonali e malattie del cuore: finalmente arriva un farmaco monoclonale capace di proteggere il cuore dopo un infarto. I farmaci biologici sono una classe di farmaci che non possono essere prodotti attraverso la sintesi chimica. (Ok Salute e Benessere)

Promuovere l’innovazione transfrontaliera nella cura delle malattie cardiovascolari è appunto l’obiettivo principale del progetto transfrontaliero INCardio, che ha consolidato il progetto e unisce una trentina di ricercatori impegnati nel settore In Italia si spendono oltre 20 miliardi di euro all’anno per la cura di queste malattie. (triestecafe.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr