Giro dei Paesi Baschi 2021, Presentazione Percorso e Favoriti Seconda Tappa: Zalla – Sestao (154,8 km)

Giro dei Paesi Baschi 2021, Presentazione Percorso e Favoriti Seconda Tappa: Zalla – Sestao (154,8 km)
Approfondimenti:
SpazioCiclismo SPORT

Dopo la cronometro d’apertura, il Giro dei Paesi Baschi 2021 affronta la sua prima tappa in linea.

Favoriti Seconda Tappa Giro dei Paesi Baschi 2021. L’arrivo in pendenza vedrà protagonisti sicuramente i big, soprattutto quelli dallo spunto veloce.

Maggiori insidie Seconda Tappa Giro dei Paesi Baschi 2021. Giornata ricca di insidie nella corsa a tappe basca.

Altimetria e Planimetria Seconda Tappa Giro dei Paesi Baschi 2021. (SpazioCiclismo)

La notizia riportata su altre testate

Il primo atto sarà la cronometro individuale Bilbao – Bilbao, 13,89 chilometri decisamente non banali attorno alla cittadina basca che regaleranno certamente emozioni. Amiche e amici appassionati di ciclismo, buongiorno e benvenuti alla diretta testuale interattiva integrale della prima tappa del Giro dei Paesi Baschi 2021. (SpazioCiclismo)

Per l’azzurro però i motivi di gioia non mancano. Il ciclista della UAE-Team Emirates al traguardo ha pagato 1’07” dal vincitore di giornata, lo sloveno Primoz Roglic, atleta del Team Jumbo-Visma, primo con il tempo di 17’17”, con una media oraria di 48.220 km/h. (OA Sport)

Per quanto riguarda i favoriti del Giro dei Paesi Baschi 2021 ritorna la supersfida Pogacar contro Roglic con Adam Yates, vincitore della Volta a Catalunya, come terzo incomodo. Giro dei Paesi Baschi 2021, percorso e favoriti. (SuperNews)

Giro dei Paesi Baschi 2021, Primoz Roglic: “È stata una bella cronometro, ma non è solo una questione tra me e Pogacar”

Il 31enne sloveno della Jumbo Visma ha preceduto di solo due secondi l’americano Brandon McNulty (Uae-Emirates) e di 18 secondi il danese Jonas Vingegaard (Jumbo-Visma). “Non siamo solo io e Pogacar - ha detto Roglic che ha già vinto i Paesi Baschi nel 2018 -, qui ci sono tanti altri corridori forti. (La Gazzetta dello Sport)

Quarta posizione per il norvegese Tobias Foss, anch’egli compagno di squadra di Roglic, staccato di 24″, mentre al 5° posto si è piazzato lo sloveno Tadej Pogacar, della medesima formazione di McNulty, che precede per un questione di centesimi il britannico Adam Yates ed il neozelandese Patrick Bevin, tutti a 28″. (OA Sport)

È stata una bella cronometro, ma non è solamente una questione tra me e Pogacar. Sono soddisfatto della mia performance, sono andato il più veloce possibile, è andata bene”. (SpazioCiclismo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr