Padova, resta incastrato in un tombino e muore annegato: la vittima è un sardo

Padova, resta incastrato in un tombino e muore annegato: la vittima è un sardo
Più informazioni:
YouTG.net INTERNO

Dai primi accertamenti non sono emersi segni di violenza sul corpo

La vittima è Salvatore Masia 55 anni di Sassari ma che abitava a Padova.

È rimasto incastrato in un tombino ed è morto annegato a causa della fanghiglia.

Il cinquantacinquenne dopo aver tolto il coperchio in ghisa si sarebbe messo a cercare qualcosa, infilando la testa dentro il tombino.

L'incidente è avvenuto nella notte tra lunedì 11 e martedì 12 ottobre in via Palestro, dove è stato trovato il cadavere. (YouTG.net)

La notizia riportata su altri giornali

L'uomo si chiamava Salvatore Masia, era originario di Sassari e pare che avesse perso qualcosa dentro al tombino. Rimase infatti intrappolato a testa in giù in un tombino, soffocato da quaranta centimetri di acqua e fango (IL GIORNO)

l cadavere di un uomo, per metà incastrato dentro un tombino, è stato scoperto stanotte in via Palestro a Padova. Uomo morto nel tombino: chi è. L'uomo si chiamava Salvatore Masia, dopo aver tolto il coperchio in ghisa si era messo a cercare le chiavi, rimanendo incastrato nel tombino per poi soffocare a causa della fanghiglia. (ilgazzettino.it)

In tasca aveva anche uno scontrino emesso da un bar poco lontano da via Palestro dopo le 2 dell’altra notte Da quanto si apprende, la vittima, un italiano originario di Sassari ma residente non lontano dal luogo dove il suo corpo è stato trovato, avrebbe assunto delle sostanze alcoliche. (Liberoquotidiano.it)

Padova, uomo di 55 anni muore soffocato incastrato in un tombino: cercava di recuperare qualcosa

Si chiamava Salvatore Masia, sardo, faceva l’operatore socio-sanitario, era residente in via Palestro molto vicino al luogo in cui è stato ritrovato. Un uomo di 55 anni è stato ritrovato senza vita nella notte con la testa infilata in un tombino in via Palestro a Padova (Corriere della Sera)

L’uomo si chiamava Salvatore Masia, era originario di Sassari e pare che avesse perso qualcosa dentro al tombino. A fare il ritrovamento è stata una guardia giurata, che ha chiamato subito la polizia. (SardiniaPost)

Secondo i primi riscontri l'uomo sarebbe morto soffocato nel tombino mentre cercava di recuperare qualcosa, non ci sono segni di violenza sul corpo e, sempre dagli accertamenti, pare che avesse assunto sostanze alcoliche prima del decesso. (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr