Radical chic. Etico e giusto far vaccinare tutti i medici

Radical chic. Etico e giusto far vaccinare tutti i medici
Quotidiano del Sud SALUTE

Il giorno prima dell’appuntamento una telefonata: “Buongiorno signora, dobbiamo rinviare la visita perché la dottoressa purtroppo ha preso il Covid.

Prima di prenotare si era a lungo interrogata se -vista la situazione dei contagi – fosse il caso di andare in una struttura medica.

Tempo di lettura 2 Minuti. I medici, i farmacisti, gli infermieri sono obbligati a vaccinarsi contro il Covid.

Altrimenti saranno sospesi senza retribuzione, finché il Covid non smetterà di essere il nemico dell’umanità numero uno

Ma quei mal di testa continuavano ad arrivare e cosi’ ha deciso di superare i suoi timori e ha prenotato. (Quotidiano del Sud)

Su altri media

Mi raccomando, svuotate i frigoriferi e vaccinate tutti, con la priorità naturalmente per i fragili”. La campagna vaccinale della Puglia cammina anche e soprattutto sulle vostre gambe, sulle gambe dei 4000 medici di medicina generale. (FoggiaToday)

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l’assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco hanno incontrato oggi, in videoconferenza, i medici di medicina generale della Bat, di Lecce e di Brindisi nel corso di tre incontri distinti. (Corriere Salentino)

Ora, dunque, lanciamo un appello al sindaco Abramo affinché, da massima autorità sanitaria sul territorio del capoluogo, faccia un blitz all’Asp e renda possibile una più equa e corretta distribuzione dei vaccini fra i medici di base” Ad alcuni, infatti, vengono consegnate dosi di vaccino in quantità industriali, ad altri invece con il contagocce. (CatanzaroInforma)

Vaccino Covid a Milano, in campo anche i medici di famiglia: si parte dal prossimo weekend

Il medico di medicina generale, era il responsabile/referente della mattinata per le somministrazioni ai cittadini appositamente convocati. Le liste vengono comunicate direttamente dalla Asl al referente la sera prima, intorno alle ore ventuno (Mandamento Notizie)

Il quartiere di Santa Bona a Treviso rischia di perdere in poche settimane tutti i tre medici di base oggi presenti nell'ambulatorio di via Santa Bona Nuova, a pochi passi dalla pasticceria Saccon. In ogni caso, sarà comunque sempre garantita a tutti la possibilità del cambio di medico nelle modalità ordinarie» (TrevisoToday)

I medici di famiglia del Municipio 9 saranno poi coinvolti nella campagna di massa, che partirà dal 12 aprile con i 79/75enni. Accadrà nei V-day del prossimo weekend, quando si cercheranno di concludere (o quasi) le iniezioni sugli over 80. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr