Zaporizhzhia, spento uno dei reattori dopo bombardamento

Zaporizhzhia, spento uno dei reattori dopo bombardamento
Fanpage.it ESTERI

A cura di Davide Falcioni. Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su Conflitto in Ucraina ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI. "Uno dei reattori della centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia, sotto il controllo delle forze armate russe, è stato spento.

Secondo il ministero della Difesa del Regno Unito la Russia starebbe utilizzando l'area per lanciare attacchi, approfittando dello "stato protetto" della centrale nucleare per ridurre il rischio di attacchi notturni da parte delle forze ucraine

Il bombardamento di ieri ha causato un grave rischio per il funzionamento sicuro dell'impianto". (Fanpage.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Attualmente, oltre il 50% del patrimonio abitativo è stato danneggiato o distrutto a Mariupol, Charkiv, Chernihiv, Bucha, Sievierodonetsk e Lysychansk "Secondo il Centro per la lotta alla disinformazione del Consiglio nazionale per la sicurezza e la difesa dell'Ucraina, il patrimonio abitativo è stato preso di mira dall'esercito della Federazione 60 volte più spesso degli obiettivi militari", si legge nel rapporto. (Tiscali Notizie)

Sulla strada che porta a Nikopol c'è un verde smagliante, e in quelle radure fresche i soldati ucraini smontano e rimontano di guardia (la Repubblica)

"Oggi gli occupanti hanno creato un'altra situazione estremamente rischiosa per tutta l'Europa: hanno colpito due volte la centrale nucleare di Zaporizhzhia. "La Russia deve assumersi la responsabilità per il fatto stesso di aver creato una minaccia a una centrale nucleare". (L'Unione Sarda.it)

Bombardamenti a Zaporizhzhia Spento un reattore della centrale e scatta il nuovo allarme nucleare

Un concetto ribadito anche dal responsabile dell’amministrazione regionale di Zaporizhzhia, Oleksandr Starukh, che in tv ha spiegato che in caso di incidente nella centrale nucleare di Zaporizhzhia sarebbe quasi impossibile compiere evacuazioni. (LAPRESSE)

"In seguito dell'attacco alla centrale nucleare di Zaporizhzhia, - ha aggiunto Energoatom in un messaggio su Telegram - il sistema di protezione di emergenza è stato attivato su uno dei tre reattori funzionanti, che si è spento". (L'HuffPost)

Mosca e Kiev attribuiscono gli uni agli altri la responsabilità del nuovo attacco, venerdì, nei pressi del sito nucleare che è tanto strategico quanto ormai simbolico, con Kiev che rimarca la gravità e la pericolosità del gesto, fino a chiedere una presa di posizione dell’Onu e dell’Aiea, l’agenzia internazionale per l’energia atomica (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr