Papa Francesco rimpiange i tempi di quando era cardinale e poteva andare dove voleva

Papa Francesco rimpiange i tempi di quando era cardinale e poteva andare dove voleva
ilmessaggero.it INTERNO

Città del Vaticano - Sono trascorsi otto anni ma Papa Francesco non riesce proprio ad abituarsi alle limitazioni della sua libertà negli spostamenti.

Il cronista, direttore dell'agenzia televisiva Rome Reports, che lo ha sorpreso nel negozio ha poi scritto al pontefice per scusarsi del clamore rivendicando però di aver dato una bella notizia.

APPROFONDIMENTI L'ANGELUS Papa Francesco: «Ora siamo tutti provati dalla pandemia e. (ilmessaggero.it)

Ne parlano anche altre fonti

Negli ultimi giorni, ha destato molto stupore l’immagine di Papa Francesco in negozio di dischi. Chiesa in crisi: Papa Francesco chiede un sacrificio, una forte decisione. (CheNews.it)

Il pontefice è rimasto nel negozio poco meno di un quarto d'ora prima di rientrare in Vaticano. I titolari sono suoi amici di vecchia data, da quando Jorge Mario Bergoglio veniva a Roma prima di diventare Papa. (Gazzetta di Reggio)

«Il Papa - ha proseguito Tiziana - è amico da tempo di mia mamma Letizia e veniva qui anche da cardinale. È stata una gioia immensa accoglierlo nel nostro negozio, siamo rimasti senza parole». (Corriere della Sera)

Il Papa: “Mi manca poter camminare per strada come a Buenos Aires”

Bergoglio, racconta la donna, aveva saputo che avevano rinnovato il negozio durante la pandemia e aveva espresso il desiderio di andare a trovarli Lo ricorda così l’incontro con Papa Francesco la figlia dei titolari di Stereosound, il negozio di dischi romano dove ieri sera si è recato Bergoglio. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Leggete la loro cronaca (con toni da Istituto Luce) della “spontanea e informale” visita A SORPRESA del presunto papa Francesco ai suoi amici del negozio di dischi Stereosound, al Pantheon. (E che proprio per questo, inconsciamente, Bergoglio abbia voluto fare la sua “visita a sorpresa” proprio in un negozio di dischi? (Liberoquotidiano.it)

Umorismo e vocazione. Brocal ha scritto al Papa per dirgli che gli dispiace che lui, amante della libertà, sia costretto a stare chiuso in casa perché. Ma ha aggiunto che notizie come queste delle uscite improvvise del Papa riescono a farci sorridere in un momento in cui si parla solo di tragedie. (Vatican News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr