Bce: la linea Lagarde da' spazio politico ai governi per riformare le regole di bilancio - FOCUS -2-

Borsa Italiana ECONOMIA

Antonio Pollio Salimbeni - Aps. (RADIOCOR) 28-10-21 19:13:08 (0934) 5 NNNN

In sostanza, a spingere nella direzione di un'unione monetaria completa dovrebbero essere i piu' ortodossi in politica monetaria.

Tuttavia, cambiamenti di questo genere implicheranno anche dei vincoli piu' stringenti per gli Stati: lo stesso Mes non a caso indica la necessita' di legare il sostegno finanziario Ue al preventivo rispetto delle regole di bilancio (nuove) o di stringere la condizionalita' dell'apporto europeo. (Borsa Italiana)

Su altre testate

Lagarde insiste su un punto: “Per sostenere la ripresa misure di bilancio mirate e coordinate dovrebbero continuare ad affiancare la politica monetaria”. La sfida per i governi è proprio questa: come dare un assetto solido al ruolo di politica di stabilizzazione economica a livello aggregato dell’area monetaria. (Il Sole 24 ORE)

Il 28 ottobre 2022 è una data che dovremo ricordare a lungo per la "non svolta" nella gestione della politica monetaria.La: nonostante abbia deciso di mantenere fermi i tassi di riferimento e di confermare la prosecuzione degliprevisti dalfino a marzo 2022, e comunque quelli del, per la prima volta dal maggio scorso, il: i mercati scommettono su un rialzo dei tassi. (Teleborsa)

Secondo, la divergenza tra il mercato e la BCE sui prossimi passi di politica monetaria. È oramai chiaro che ci sono divergenze non solo tra il mercato e la BCE ma – forse più rilevanti – all’interno del Consiglio stesso (lamiafinanza)

L'attenzione degli investitori resta concentrata sullee soprattutto sulle indicazioni sull'inflazione nell'Eurozona che arriveranno dalla presidente dell'Eurotower,Sul mercato valutario, stabile l', che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,161. (Borsa Italiana)

O la BCE alza i tassi in linea con le aspettative del mercato, o non lo fa Forse il punto più interessante della riunione di ottobre della BCE è l’interazione tra la guidance della BCE e il suo outlook sull’inflazione rispetto alle aspettative del mercato sui tassi d’interesse. (Wall Street Italia)

A dirlo è il governatore della Banca centrale estone Madis Müller. (Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, [email protected], +48587696613) (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr