Vaccino dai medici di base, cosa prevede l’accordo

Vaccino dai medici di base, cosa prevede l’accordo
Il Sole 24 ORE SALUTE

Il Sindacato medici Italiani (Smi) ha firmato il protocollo d'intesa «perché eticamente e deontologicamente disposti a collaborare».

Ma fa notare allo stesso tempo che «ai decisori politici è mancato il coraggio di scommettere» sui medici di medicina generale

È possibile inoltre l’intervento professionale dei medici di medicina generale presso i locali delle aziende sanitarie (centri vaccinali) a supporto o presso il domicilio del paziente, a seconda di quanto prevedono gli accordi regionali. (Il Sole 24 ORE)

Se ne è parlato anche su altre testate

Bergamo (dottor Mirko Tassinari), S.N.A.M.I. Bergamo (dottor Vincenzo De Gaetano) e Intesa Sindacale (dottor Giancarlo Testaquatra). (BergamoNews.it)

L'assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco e il direttore del dipartimento Politiche della Salute, Vito Montanaro comunicano che dopo una richiesta da parte regionale, i rappresentanti dei Medici di medicina generale unitariamente, in sede di ufficio di segreteria, hanno accordato di avviare la definizione della parte organizzativa della campagna vaccinale anti covid. (AndriaViva)

La parte tecnica ha accordato la massima disponibilità, su base volontaria, di tutto il personale del comparto, prevedendo anche la partecipazione dei medici di continuità assistenziale. Inoltre, la Regione ha richiesto una fattiva collaborazione per la definizione della somministrazione dei vaccini per il personale scolastico. (LecceSette)

35mila medici di base pronti a vaccinare da subito (se arrivano le dosi)

Così la consigliera regionale Simona Liguori (Cittadini) in occasione della seduta della Commissione Salute. La questione della carenza di medici di famiglia è stata trattata nel corso dell’audizione del primo firmatario della petizione sulla nomina urgente del medico di medicina generale nel Comune di Aquileia. (Friuli Sera)

«C’è un’intera generazione di medici di famiglia che sta andando in pensione e con questa criticità tutti i territori, purtroppo, devono fare i conti - conclude Liguori -. Basti pensare anche al ruolo centrale che i medici avranno nei prossimi mesi nella vaccinazione contro il Covid 19» (Udine Today)

Per fine marzo il nostro Paese dovrebbe ricevere da inizio campagna vaccinale 13 milioni di dosi, secondo Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità. IL VIDEOSERVIZIO:. . . 35mila medici di base pronti a vaccinare. (Prima Treviglio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr