"Naufragio, la colpa è anche di altri"

LA NAZIONE INTERNO

"In questa causa nessuno ha posto in dubbio che al naufragio" della Concordia, "abbiano concorso in maniera rilevante molti altri dipendenti della compagnia che hanno patteggiato la relativa pena", tra cui "spiccano le figure del primo ufficiale, del dirigente di Costa deputato al controllo ed alla approvazione della rotta della nave, del timoniere, la cui impreparazione fece cadere l’ultimo diaframma tra un rischio estremo ed un evento tragico". (LA NAZIONE)

Su altre fonti

Nel video le difficili operazioni del 2013 con cui il relitto fu rimesso a galla per poi essere rimosso. (LaPresse) Dieci anni fa il naufragio della Costa Concordia. Poco prima delle 22 del 13 gennaio 2012 la nave da crociera impattò sugli scogli delle Scole, al largo dell’Isola del Giglio, causando la morte di 32 persone tra passeggeri ed equipaggio. (LaPresse)

“Per quanto si voglia guardare avanti – conclude il sindaco Ortelli – non potremo mai dimenticare quella tragica notte di dieci anni fa – Dieci anni per non dimenticare, ma anche per superare definitivamente quella che è stata la tragedia della Concordia. (IlGiunco.net)

A bordo dell’imbarcazione della Guarda Costiera c’erano, tra gli altri, il presidente della regione Toscana Eugenio Giani, il sindaco dell’Isola del Giglio Sergio Ortelli, e alcuni parenti delle vittime La deposizione della corona è avvenuta pochi minuti dopo le 13.30, dopo la santa messa di suffragio che si è tenuta nella chiesa dei santi Lorenzo e Mamiliano di Giglio Porto, celebrata dal vescovo di Grosseto, Giovanni Roncari. (LaPresse)

Cronaca Nera. L'Isola del Giglio non ha mai dimenticato il terribile naufragio della Costa Concordia avvenuto ormai 10 anni fa. Costa Concordia, il racconto del momento del naufragio. (Thesocialpost.it)

E’ tornata lei stessa più volte a parlare, via social, della notte del disastro della Costa Concordia, anche rivolgendosi direttamente al capitano Schettino, cosa che le è valsa qualche tempo fa anche un’ospitata alla televisione italiana Subito, al centro delle cronache, a fianco del protagonista assoluto, il capitano Schettino, l’attenzione mediatica si è concentrata sulla figura della donna che in quel momento era con lui sulla plancia. (TuaCityMag)

Sono stati necessari due anni per l’allontanamento del relitto, tre anni per la pulizia dei fondali e, tuttora in fase di realizzazione. (GreenCity)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr