La nuova Alfa Romeo C41, Raikkonen, Giovinazzi, Kubica - Autoprove.it

Autoprove.it SPORT

Alfa Romeo vuole riprendere quota dopo la deludente stagione 2020.

La stagione 2020 dell’Alfa Romeo è stata piuttosto deludente a tutti i livelli, l’ottavo posto nel campionato costruttori con soli otto punti racimolati in 4 delle 17 gare disputate non è un buon risultato.

Alfa Romeo Racing deve migliorare rapidamente le sue prestazioni anche perché, dopo la recente creazione di Stellantis a seguito della fusione tra FCA e PSA, il colosso potrebbe rivedere la sua strategia sportiva

I suoi piloti hanno evitato l’eliminazione in Q1 in solo quattro occasioni ciascuno, facendo di poco meglio delle rivali Haas e Williams. (Autoprove.it)

Ne parlano anche altri media

Fatta questa premessa, vedere la nuova Alfa Romeo F.1, siglata C41, coi colori rosso e bianco (guarda caso anche questi i colori della bandiera polacca) fa capire come i legami ci siano e siano anche molto forti al di là della mera presenza in F. (Automoto.it)

di Leo Turrini Venerdì la Ferrari presenta on line la nuova squadra, il team che sarà al servizio di Carletto Leclerc e di Carlitos Sainz. Sull’Alfa Romeo sarà installata la nuova versione della power unit Ferrari, che dovrebbe garantire più cavalli rispetto all’imbarazzante 2020 (Quotidiano.net)

Sguardi fissi sull’avversario, tipici di chi si è già trovato in quella situazione Speroni che tintinnano ad ogni passo. (Motorsport.com Svizzera)

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie (MotoriNoLimits)

Sono le due principali differenze rispetto alla scorsa stagione che caratterizzano l’Alfa Romeo C41 presentata in Polonia, in omaggio al terzo pilota Robert Kubica e allo sponsor Orlen. Foto. Alfa Romeo C41, le principali novità. (AutoMotoriNews)

La risalita sarà lunga e complicata e ben poche colpe si possono imputare ai due piloti, di grande qualità, come Antonio Giovinazzi e Kimi Raikkonen. Mantenuta la sponsorizzazione Alfa Romeo, che offre il proprio marchio al nome della squadra svizzera, sarà fondamentale un cambio di passo per uscire dal pantano in cui ci si è cacciati. (Il Messaggero - Motori)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr