Bonus affitti commerciali: aggiornato il modello di domanda

PMI.it ECONOMIA

Aggiornato il modello di “Comunicazione della cessione dei crediti d’imposta riconosciuti per fronteggiare l’emergenza da Covid-19”, da trasmettere per applicare la cessione del credito d’imposta relativo al bonus affitto commerciale per botteghe e negozi (articolo 65 del decreto Cura Italia) o per immobili ad uso non abitativo e affitto d’azienda (articolo 28 del Dl Rilancio).

Il nuovo formato do domanda può essere utilizzato dal 9 settembre, attraverso la consueta procedura telematica per la trasmissione dell’istanza, parimenti adeguata in considerazione dell’estensione del beneficio disposto dal Sostegni bis. (PMI.it)

Su altre testate

L'operazione di lease back evita la rideterminazione del credito d'imposta 4.0 nel caso in cui il bene acquisito in locazione finanziaria venga riscattato entro il 31 dicembre del secondo anno successivo alla sua entrata in funzione («periodo di sorveglianza»). (Italia Oggi)

Il problema è di natura tecnica. (HelpMeTech)

La NASA ha fornito alcuni dettagli sulla composizione dei campioni, annunciando che Perseverance effettuerà un nuovo carotaggio ad ottobre. (HelpMeTech)

D'IMPOSTA PER SANIFICAZIONE E ACSTO DEI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE. L’articolo 32 del D.L. Tra i soggetti beneficiari anche gli enti associativi possono accedere al credito d’imposta e non solo quelli titolari di P. (UISP Nazionale)

Pertanto gli utenti sia personalmente o rivolgendosi ad un intermediario, che intendono beneficiare del Bonus affitto 2021, sono tenuti a utilizzare il nuovo modello aggiornato di comunicazione di cessione del credito di imposta Nessuna modifica invece sussiste in merito alla procedura di comunicazione, in quanto occorre adoperare i soli mezzi presenti nell’area riservata del portale dell’Agenzia delle Entrate. (Lavorincasa.it)

Il nuovo modello consente di indicare anche contratti di locazione non registrati, soggetti all’obbligo solo in caso d’uso. Tra le scelte possibili nella prima pagina del modello come “tipo di contratto”, è ora prevista la lettera F, che corrisponde ad «atto o contratto da registrare in caso d’uso». (Mixer Planet)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr