Matteo Renzi e Lucio Presta indagati: finanziamento illecito per il documentario «Firenze secondo me»

Corriere della Sera INTERNO

Al centro dell'indagine i bonifici del documentario «Firenze secondo me», realizzato dalla società di Presta Arcobaleno Tre , che finirono nel 2019 in una relazione dell'antiriciclaggio della Uif

Il leader di Italia Viva ed ex presidente del Consiglio Matteo Renzi è indagato dalla procura di Roma per finanziamento illecito e false fatturazioni insieme al manager dei vip Lucio Presta.

(Corriere della Sera)

Su altri giornali

Il senatore e leader di Italia Viva è indagato per finanziamento illecito e false fatturazioni. Il leader di Italia Viva Matteo Renzi è indagato dalla procura di Firenze per emissione di fatture per operazioni inesistenti in relazione al compenso ricevuto per una conferenza ad Abu Dhabi. (La Repubblica Firenze.it)

(HelpMeTech)

Dalla procura di Firenze, secondo quanto dichiarato dallo stesso Renzi, il leader di Italia Viva è invece indagato per emissione di fatture per operazioni inesistenti in relazione al compenso ricevuto per una conferenza ad Abu Dhabi. (LA NAZIONE)

Accusato di finanziamento illecito e di false fatturazioni, l’ex Premier Matteo Renzi, su Rtl 102.5, si difende: “Indaghino pure, sono tranquillo, non ho fatto nulla di illegale”. Non solo cattive notizie dal fronte giudiziario per l’ex Premier Matteo Renzi che è indagato per finanziamento illecito e false fatturazioni, insieme al “manager dei Vip” Lucio Presta, dalla Procura della Repubblica di Roma: al centro dell’inchiesta il docufilm su Firenze, andato in onda sull’emittente televisiva Discovery, per la cui realizzazione Presta “girò a Renzi quasi 500 mila euro, cifra ritenuta fuori mercato“. (Ck12 Giornale)

Sulla Rai Draghi sta con Letta e fa fuori i “democristiani” del Pd. Credo che a quel punto il nome del presidente della Rai dovrebbe in ogni caso essere avvallato da Draghi. (Il Sussidiario.net)

La responsabilità politica è solo ed esclusivamente di quel gruppo del Pd che continua a fare muro contro muro", incalza Renzi. Il problema non è Italia viva, il ddl Zan l'abbiamo votato e continueremo a farlo. (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr