21 febbraio 2020. Gli infermieri per la prima volta raccontavano il Covid

21 febbraio 2020. Gli infermieri per la prima volta raccontavano il Covid
InfermieristicaMente INTERNO

21 febbraio 2020.

La Redazione aveva contattato gli infermieri dell’Ospedale di Lodi, dove la situazione appariva già drammatica, ma ancora sotto controllo.

Positivi al test, erano inizialmente un’anestesista ed un medico internista, non risultavano ancora esserci infermieri tra i positivi, che rimanevano in quarantena

Gli infermieri per la prima volta raccontavano il Covid. 81 decessi ed 80 mila contagiati tra gli infermieri sono il risultato nefasto di quest' anno di lotta al Covid, un anno che ha segnato per sempre le nostre vite, come professionisti, come cittadini, come cronisti, come web writer. (InfermieristicaMente)

La notizia riportata su altri giornali

Volevo comunicarVi che come MNI abbiamo aderito all’iniziativa di FNOPI (Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche) per domani che riguarda l’osservazione di un minuto di silenzio per onorare tutti i colleghi infermieri, medici, oss e professionisti sanitari che non hanno vinto la loro battaglia contro il Covid-19. (Nurse Times)

Fortunatamente, come ha evidenziato l’Istituto superiore di Sanità, i contagi tra gli operatori sono in diminuzione anche fino al 50% dopo le vaccinazioni. Dei 4 milioni finora raccolti, oltre 2 milioni sono già stati devoluti agli infermieri contagiati (che hanno riportato importanti conseguenze) e alle famiglie dei deceduti (AssoCareNews.it)

Restano solo i tre infermieri e i due operatori, che però adesso hanno dato la propria disponibilità a vaccinarsi». Dopotutto la posizione dell'Usl è sempre stata netta: «Chi rifiuta il vaccino senza un valido motivo verrà segnalato all'Ordine» (Il Gazzettino)

Playlist per ridurre lo stress di medici e infermieri Covid: la musicoterapia diventa un supporto

Quello che al momento ancora non è possibile stabilire è se i vaccinati contagiati possano trasmettere a loro volta il virus. “Se ci mettessimo a fare tamponi a tutta la popolazione vaccinata troveremmo tanti positivi tra i vaccinati visto che il virus circola ancora tra noi”. (InfermieristicaMente)

In un messaggio inviato nel corso della cerimonia dedicata a medici e infermieri morti a causa della pandemia, Bergoglio rende omaggio allo "svolgimento generoso e a tratti eroico della loro professione vissuta come una missione". (Adnkronos)

E la musicoterapia è sempre lì, pronta a tendere la mano e aiutare Hanno tirato avanti nell'emergenza, eppure le conseguenze del Coronavirus sulla loro psiche le hanno avvertite. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr