Finanza sequestra 20 milioni a Dhl: “Sfruttamento lavoratori, frode fiscale”

Finanza sequestra 20 milioni a Dhl: “Sfruttamento lavoratori, frode fiscale”
Altri dettagli:
Il Primato Nazionale INTERNO

E’ quanto emerge da una indagine su una presunta maxi frode fiscale da parte di Dhl Supply Chain Italy.

E’ quanto scrivono i pm Paolo Storari e Giovanna Cavalleri nel decreto di sequestro da oltre 20 milioni nei confronti di Dhl Supply Chain Italy.

Roma, 7 giu – Sfruttamento dei lavoratori, contributi non pagati, evasione dell’Iva: la multinazionale Dhl nel mirino della procura di Milano: sequestrati d’urgenza oltre 20 milioni di euro. (Il Primato Nazionale)

La notizia riportata su altri giornali

La sede italiana del colosso tedesco della logistica Dhl , con un giro d’affari su scala internazionale che supera i 55 miliardi di euro, è finita nel mirino della Procura di Milano per una presunta maxi frode fiscale, sull’Iva: attraverso società di intermediazione e «finte» cooperative, sarebbero stati creati «meri serbatoi di manodopera», cioè lavoratori della logistica a cui le società intermediarie, tra l’altro, non versavano in gran parte i contributi. (Corriere della Sera)

Secondo la Procura di Milano, così Dhl avrebbe massimizzato i guadagni senza pagare imposte, dirette e indirette, sull’utilizzo di quei lavoratori. Un metodo che avrebbe arricchito la grande azienda in modo illecito e che l’avrebbe così messa anche in una posizione di superiorità rispetto ai concorrenti (Today.it)

Dall'inchiesta è emerso che, attraverso società di intermediazione e «finte» cooperative, sarebbero stati creati «meri serbatoi di manodopera», ossia lavoratori della logistica a cui le società intermediarie, tra l'altro, non versavano in gran parte i contributi. (Bluewin)

La GdF sequestra 20 milioni a Dhl per sospetta frode fiscale

Tutti i dettagli sull’indagine della procura di Milano. Stamani la Guardia di Finanza ha sequestrato d’urgenza oltre 20 milioni di euro alla Dhl Supply Chain Italy, su delega del pm Paolo Storari, nell’ambito dell’indagine su una presunta frode fiscale. (Startmag Web magazine)

Contributi non pagati ai lavoratori, “esternalizzazione della manodopera e di tutti gli oneri connessi” per abbattere il carico fiscale, evasione Iva. Il sequestro d’urgenza disposto dalla Procura dovrà passare alla valutazione di un giudice per le indagini preliminari per la convalida. (Il Fatto Quotidiano)

In partica dall'inchiesta è emerso che, attraverso società di intermediazione e "finte cooperative", sarebbero stati creati "meri serbatoi di manodopera". (Avvenire)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr