Calciopoli, parla Moggi: 'Quella Juve era il mio capolavoro, ho pensato al suicidio. Tutti parlavano con gli arbitri'

Calciopoli, parla Moggi: 'Quella Juve era il mio capolavoro, ho pensato al suicidio. Tutti parlavano con gli arbitri'
Altri dettagli:
Calciomercato.com SPORT

Poi è come se fossi stato in cima a un albero e tutti fossero pronti da sotto a sparare".- "I primi dieci giorni sono stati tremendi.

Quelli che hanno condotto il processo di calciopoli passeranno da un giudice diverso, non sarà una prova d’appello ma sarà determinate: Gesù Cristo, è lui il giudice supremo"

Noi non abbiamo mai chiesto a nessuno di vincere la partita: la vincevamo con le nostre forze. (Calciomercato.com)

Se ne è parlato anche su altri giornali

", si chiede Moggi nell’intervista Tra gli intervistati c’è anche l’ex dirigente della Juventus, Luciano Moggi, il quale ha dichiarato: "Avevo vergogna pure a passeggiare per le strade e in quel momento ho pensato a tante cose, anche al suicidio. (Firenze Viola)

Moggi sulla Juventus e sulle accuse. Intervista a Moggi su Calciopoli. La sua Juventus? (Fantacalcio ®)

Luciano Moggi non lo aveva mai rivelato. Fa parte di una nuova serie della piattaforma, intitolata “Il lato oscuro dello sport”. (Tuttosport)

Luciano Moggi a Netflix: "Dopo Calciopoli ho pensato al suicidio. Quella Juventus era il mio capolavoro"

Poi è come se fossi stato in cima a un albero e tutti fossero pronti da sotto a sparare”. Avevo vergogna pure a passeggiare per le strade: era come se mi fosse caduta addosso non una tegola, ma un’intera casa”. (Calcio mercato web)

Televisioni, radio e giornali ripetevano costantemente ‘scandalo nel calcio eccetera’, ma io non mi sono mai approfittato di niente e di nessuno. Noi non abbiamo mai chiesto a nessuno di vincere la partita: la vincevamo con le nostre forze. (CalcioNapoli24)

Televisioni, radio e giornali ripetevano costantemente ‘scandalo nel calcio eccetera’, ma io non mi sono mai approfittato di niente e di nessuno. Ampio spazio nell’episodio alle testimonianze di Luciano Moggi, amministratore delegato della Juventus dal 1994 al 2006 e radiato a vita dalla corte federale Figc proprio per quanto emerso nello scandalo Calciopoli. (Eurosport IT)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr