Stellantis, la gigafactory di Termoli partirà nel 2026, a regime dal 2030 con 2.000 occupati. L’investimento s

Il Messaggero - Motori ECONOMIA

Per risolvere questi problemi i prossimi incontri dovranno coinvolgere la joint venture subentrante ACC e poi naturalmente le Istituzioni locali e nazionali

Infine chiediamo un’intesa che offra la massima tutela possibile in termini di continuità normativa e salariale per tutti i lavoratori coinvolti.

Ciò sarà fatto attraverso la joint venture ACC formata dalla stessa Stellantis con Mercedes e con Total, che avrà una capacità industriale da 40 gigawatt ora. (Il Messaggero - Motori)

Su altri media

La gigafactory italiana, che avrà una capacità industriale di 40 gigawatt/ora, potrà iniziare la sua attività nel 2026. A regime, entro il 2030, gli occupati saranno 2mila, mentre, fino a quella data e per tutta la fase transitoria, sono previsti corsi di formazione e ammortizzatori sociali. (ilGiornale.it)

La Gigafactory di Stellantis, infatti, non sarà il solo stabilimento dedicato alla produzione di batterie in Italia LE TEMPISTICHE DELLA RICONVERSIONE: IL FUTURO DELLA GIGAFACTORY ITALIANA DI STELLANTIS DIVENTERA’ REALTA’ IN POCHI ANNI. (SicurAUTO.it)

Si devono individuare da subito i percorsi di formazione professionale che permettano ai lavoratori che oggi fabbricano prodotti che diverranno obsoleti, di avere un posto di lavoro produttivo e non assistito anche nel futuro», concludono Roberto Di Maulo e Giovanni Mercogliano – dichiarano Roberto Di Maulo, segretario generale Fismic Confsal e Giovanni Mercogliano, segretario territoriale Fismic Confsal di Termoli – questa trasformazione, se non adeguatamente e per tempo protetta, rischia di far perdere il posto di lavoro a centinaia di migliaia di lavoratori del manifatturiero e dei servizi dell'Automotive. (Termoli Online)

«Prima della Gigafactory esuberi e cassa integrazione, altro che festa». TERMOLI. Prospettiva Gigafactory di medio-lungo periodo, ma da qui al 2030 ci sarà da soffrire allo stabilimento di Termoli. (Termoli Online)

Tra due anni inizierà la prima fase della conversione e il passaggio di parte del personale alla Acc. Dalla fine del 2025 e con la partenza del primo modulo, inizierà l’assorbimento più consistente della forza lavoro. (Quattroruote)

Lo dichiara Giuseppina Occhionero, deputata di Italia Viva, a proposito dell'annuncio sull'apertura della Gigafactory di Stellantis a Termoli. Stellantis, Occhionero (Italia Viva): Gigafactory è il futuro del Molise. (Termoli Online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr