Vaccinazione eterologa: in caso di rifiuto, ok a richiamo con AstraZeneca per under 60 che firmano il consenso

Tiscali Notizie SALUTE

Lo rende noto il ministero della Salute in una circolare nella quale afferma che secondo il Comitato Tecnico Scientifico l'indicazione prioritaria resta comunque la seconda dose con un vaccino a mRna.

Per quanto sia stato lo stesso presidente del Consiglio Draghi a spendersi in favore della vaccinazione eterologa, “Io la farò e ho già prenotato”, i dubbi restano in molti e così il ministero della Salute dà delle delucidazioni in merito. (Tiscali Notizie)

Su altri giornali

Quindi funziona per me e, ancor più vero, funziona per chi ha meno di 70 anni e meno di 60 anni“. Draghi tra AstraZeneca e vaccinazione eterologa. Anche Draghi rientra nella casistica dei cittadini che hanno ricevuto la prima dose di AstraZeneca e cambieranno in occasione della seconda dose. (Newsby)

La seconda è che nel presidente del Consiglio è apparsa un’espressione cupa accompagnata da una frase brusca, forse mai come questa. Draghi si è comportato da leader, cambiando postura, attaccandosi troppo velocemente a lui, da leader di una coalizione eterogenea, e quindi obbligato ad utilizzare costantemente la fionda per sopperire alle diverse esigenze delle parti (HamelinProg)

«Ora è stato chiarito tutto». Questo contenuto è riservato agli abbonati 1€ al mese per 3 mesi Attiva Ora Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito 3,50 € a settimana Attiva Ora Tutti i contenuti del sito,. (La Stampa)

(Palamara, Iss) — Michele Arnese (@Michele_Arnese) June 19, 2021. ZAMBON BISTRATTA L’OMS. Quanto guadagnava all’Oms? (Zambon) — Michele Arnese (@Michele_Arnese) June 19, 2021. (Startmag Web magazine)

A convincere il premier a sconfessare Cts e ministero è stato il calo delle somministrazioni dopo il pasticcio Az: dal 14 giugno la frenata è evidente. Non solo: 2,8 milioni di over 60 mancano totalmente all'appello e soltanto il 37% tra i 60 e i 69 anni è coperto. (La Verità)

Pensavo di non farlo perché si è creato tutto questo allarmismo. Pensando alla cosiddetta vaccinazione eterologa, la maggior parte dei cittadini intervistati nel capoluogo lombardo sente di fidarsi dei pareri favorevoli della comunità scientifica (Corriere TV)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr