Sparatoria nel bar ad Arzano: obiettivo dell’agguato e un 18enne in pericolo di vita

Sparatoria nel bar ad Arzano: obiettivo dell’agguato e un 18enne in pericolo di vita
Altri dettagli:
Il Fatto Vesuviano INTERNO

Petrillo, Merolla e Luigi Casola, quest’ultimo 39enne con precedenti di polizia, ferito a una gamba e non in pericolo di vita

Anche un altro ferito, Vincenzo Pio Merolla, 18 anni, ricoverato anch’egli nell’ospedale di Giugliano, è in pericolo di vita.

Petrillo, ricoverato nell’ospedale San Giuliano di Giugliano in Campania, considerato legato al clan camorristico della 167 (dal nome dell’omonimo complesso di edilizia popolare), è ritenuto dagli investigatori il presumibile obiettivo dell’agguato. (Il Fatto Vesuviano)

Ne parlano anche altre testate

C’è anche un anziano innocente. E che tra Belgiorno e Cristiano vi fossero vecchi rancori non è un mistero. L’agguato potrebbe essere legato a frizioni interne al clan e alla lotta per la leadership dopo l’arresto di Cristiano. (Cronache della Campania)

“Non si può più consentire che i territori diventino ostaggio delle guerre di camorra, con il grosso pericolo che ci vadano di mezzo persone innocenti “Quando ho sentito gli spari – dice, ancora scosso dalla paura – ho afferrato mia moglie che era con me dietro al bancone e l’ho tirata giù. (Edizione Napoli)

Sarebbero due, e non una, le persone estranee a dinamiche criminali rimaste ferite ieri nella sparatoria avvenuta in un bar ad Arzano, in provincia di Napoli. SLastra, incensurato, ha riportato ferite non gravi ed è ricoverato, non in pericolo di vita, nell'ospedale di Frattamaggiore. (NapoliToday)

Terrore nel Napoletano: commando entra in un bar e spara, cinque feriti

Sparatoria in un bar di Napoli: chi erano i bersagli. I militari stanno tentando di ricostruire l’accaduto anche per accertare la natura verosimilmente di tipo camorristico dell’azione criminale. Sul posto ci sono i carabinieri e le ambulanze: non si conoscono le condizioni dei feriti. (Virgilio Notizie)

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati Una città sconvolta, terrorizzata, perché qui si può morire per strada. (Il Mattino)

Le cinque persone ferite sono state portate nei vicini ospedali; sembra, fanno sapere i carabinieri, che non siano in pericolo di vita. A cura della Redazione. Cinque persone sono rimaste ferite in un agguato avvenuto nel 'Roxy Bar' in via Ignazio Silone ad Arzano, alle porte di Napoli. (TorreSette)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr