Automotive: batterie, accordo Stellantis-Vulcan

Siderweb ECONOMIA

Benvenuto nel mondo siderweb. Login. Inserisci qui le tue credenziali di accesso:. . Username Password Ricordami Login Password dimenticata?

Se preferisci puoi anche acquistare i SiderCrediti un modo semplice e diretto per navigare tutto il sito quando ne hai bisogno.

Per sette giorni puoi navigare liberamente e sperimentare tutte le opportunità del sito.

Ogni lunedì la redazione di siderweb realizza il siderweb TG, il telegiornale della siderurgia che ti aggiorna sulle più importanti notizie della settimana

Se non sei abbonato e vuoi continuare a leggere la notizia che ti ha portato fin qui, attiva la prova gratuita. (Siderweb)

La notizia riportata su altri media

“Iniziative come questa ridurranno il time to market e renderanno più conveniente la transizione alla tecnologia a stato solido. L’accordo prevede anche un investimento strategico da parte di Stellantis. (FormulaPassion.it)

Dopo l’accordo con Vulcan Energy, il gruppo ha annunciato la collaborazione con Factorial Energy per l’implementazione delle batterie a stato solido dell’azienda americana. Le batterie a stato solido promettono, infatti, significativi miglioramenti nel campo dell’autonomia senza, però, andare ad impattare sui costi. (DMove.it)

L'annuncio è interessante perché sta mettendo sempre di più in risalto questa società con sede a Woburn, nel Massachusetts, di cui fino a poco tempo si sapeva molto poco. Visti gli annunci che coinvolgono importanti case automobilistiche, sarà molto interessante seguire i progressi dello sviluppo della tecnologia che ha realizzato per portare sulle auto elettriche queste nuove batterie. (HDmotori)

Stellantis, accordo con Factorial per lo sviluppo di batterie allo stato solido di Diego Longhin. (afp). Prima intesa dopo l'annuncio di Tavares dello scorso luglio. (La Repubblica)

Altre aziende sono impegnate su questo fronte: Geothermal Energy, ad esempio, sta sviluppando un impianto in Cornovaglia (si veda Geotermia ed estrazione del litio, accoppiata vincente?) Si può produrre litio in Europa senza emettere CO2? (Qualenergia.it)

Lo sta facendo affidandosi alla tecnologia FEST (Factorial Electrolyte System Technology) che sfrutta un elettrolita allo stato solido realizzato in materiale brevettato che è già utilizzato con successo in celle da 40 Ah (InsideEVs.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr