Nautica, debutto positivo (+7,1%) in Borsa per The Italian Sea Group

La Stampa ECONOMIA

In fase di collocamento The Italian Sea Group (che opera con i marchi Admiral e Tecnomar) ha raccolto 88,2 milioni di euro, escludendo il potenziale esercizio dell'opzione di over-allotment, che se esercitata integralmente porterebbe a raccogliere 97 milioni.

La stregia di Costantino è di investire in nuovi spazi per la produzione e per incrementare le divisioni Shipbuilding e Nca Refit.

Il primo azionista intende però restare Gc Holding, col 62,6% del capitale, controllata da Costantino

Il titolo nei primi momenti contrattazione è balzato a 5,4 euro (+10,2%), per chiudere a 5,25 euro (+7,1%). (La Stampa)

La notizia riportata su altri media

The Italian Sea Group in Borsa col botto (+10,2%) 8 Giugno 2021 di Redazione. Debutto col botto a Piazza Affari per Italian Sea Group, operatore globale della nautica di lusso, attivo nella costruzione e refit di motoryacht e navi fino a 100 metri, che ha aperto oggi il primo giorno di negoziazioni sul segmento Mta di Borsa Italiana a quota 5,40 euro, con un rialzo del 10,2% rispetto al prezzo di collocamento a 4,9 euro. (Pambianconews)

Il 3 giugno si è concluso con successo il Collocamento Istituzionale delle azioni di The Italian Sea Group, con una domanda circa 4 volte superiore all'offerta al netto della quota pari a circa il 15% sottoscritta dai due cornerstone investors, Alychlo NV e Giorgio Armani S.p. (ilmessaggero.it)

THE ITALIAN SEA GROUP – I DATI DI BILANCIO DEL 2020. The Italian Sea Group ha fornito alcuni dati finanziari relativi al 2020. The Italian Sea Group, conosciamo meglio la società. (SoldiOnline.it)

Borsa Milano in rialzo con banche, industriali, bene Leonardo, balza Italian Sea Group al debutto Da Reuters

Ottimo debutto per Italian Sea Group, operatore globale della nautica di lusso, che sale di oltre il 9% a 5,35 euro. Al contrario WIIT risente del collocamento di azioni, pari al 7,9% del capitale, e perde oltre il 10% allineandosi al prezzo del placement (Yahoo Finanza)

L'attuale prezzo presuppone una capitalizzazione di oltre 280 milioni di euro. Gc Holding, controllata dallo stesso Costantino, rimarrà primo azionista con il 62,6% del capitale (Milano Finanza)

Flavio Lo Scalzo. Al contrario WIIT risente del collocamento di azioni, pari al 7,9% del capitale, e perde oltre il 10% allineandosi al prezzo del placement (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr