Germania, la nuova coalizione esclude nuove tasse sui ricchi

Germania, la nuova coalizione esclude nuove tasse sui ricchi
Wall Street Italia ESTERI

Sempre in merito all’agenda climatica, la coalizione “a semaforo” ha fissato l’obiettivo di avere almeno 15 milioni auto elettriche in circolazione sulle strade tedesche entro il 2030 – contro il milione attuale

Oggi ben oltre il 20% dell’energia elettrica prodotta in Germania proviene dal questa fonte fossile estremamente dannosa per l’ambiente.

I punti concordati del programma vedono, dunque, accontentata la richiesta dei liberali sul “no” a nuove tasse. (Wall Street Italia)

La notizia riportata su altri giornali

Nell’accordo è stato stabilito che i figli nati da genitori stranieri in Germania possono ottenere la cittadinanza tedesca a condizione che uno dei genitori risieda legalmente in Germania per cinque anni. (TRT)

La giovane ragusana, che oggi ha 18 anni, si è aggiudicata una borsa di studio del progetto "Orchestica Variation", organizzato dalla Fondazione dall'Accademia nazionale di danza di Roma, con il sostegno del ministero della Cultura (La Sicilia)

Scholz non ha precisato a quali categorie si riferisse: finora solo l'esercito aveva introdotto l'obbligo di immunizzazione, ma si discute da giorni di imporlo anche ai sanitari.L'esecutivo è stato presentato dalla stampa come "a semaforo" per via dei colori rosso, verde e giallo associati ai tre partiti che lo compongono (Rai News)

C'è l'accordo tra Spd, Verdi e Fdp per il governo del dopo-Merkel

Fatti e scenari sul prossimo governo Scholz in Germania. Dall’altra parte, come partito di governo dovranno cedere ad alcuni compromessi e ammainare qualche vessillo del loro programma economico. (Startmag Web magazine)

E impazza il toto-ministri di Tonia Mastrobuoni. Olaf Scholz (reuters). I Verdi verso Economia e Salute. La presenza forte degli ecologisti sarà una delle grandi novità dell'esecutivo incaricato di prendere in mano il Paese dopo gli anni di Angela Merkel (La Repubblica)

a Germania avrà un accordo di coalizione 59 giorni dopo le elezioni generali del 26 settembre, che hanno visto prevalere la Spd con il 25,7% delle preferenze. I negoziati veri e propri, ufficiali, hanno preso il via il 21 ottobre: l'accordo preso sin dall'inizio era quello di un'estrema confidenzialità negli incontri. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr