Brescia verso fascia arancione rafforzata Al vaglio anche otto comuni bergamaschi

Brescia verso fascia arancione rafforzata Al vaglio anche otto comuni bergamaschi
L'Eco di Bergamo INTERNO

La misura sarà presa da Regione Lombardia d’intesa con il governo.

Brescia verso fascia arancione rafforzata. Al vaglio anche otto comuni bergamaschi Dovrebbe diventare molto presto fascia arancione la provincia di Brescia e otto comuni della provincia di Bergamo confinanti con Brescia.

Da quanto si apprende da fonti regionali potrebbero esserci anche ulteriori misure restrittive, rispetto alla fascia arancione, per quanto riguarda le scuole

Dovrebbe diventare molto presto fascia arancione la provincia di Brescia e otto comuni della provincia di Bergamo confinanti con Brescia. (L'Eco di Bergamo)

Ne parlano anche altri giornali

Lo ha detto il responsabile della campagna di vaccinazione anti-Covid della Lombardia, Guido Bertolaso, intervenendo nell'Aula del Consiglio regionale. Allo stato attuale, la situazione è sotto controllo e gestibile - rispetto all'anno scorso - in tutto il territorio regionale, tranne in provincia di Brescia, dove siamo di fronte alla terza ondata della pandemia. (QuiComo)

Sulle vaccinazioni agli over 80, Bertolaso ha evidenziato che "non si ridurrà nemmeno di una unità la somministrazione dei vaccini" "Parte da stasera alle ore 18" l’ordinanza lombarda che istituisce una "zona arancione rafforzata" nella provincia di Brescia, in 7 comuni del Bergamasco e a Soncino (Cremona). (Gazzetta di Parma)

Già ora i reparti di rianimazione a Brescia sono "sotto stress" e per questo Areu ha "già trasportato pazienti nelle aree limitrofe". (Sky Tg24 )

Zona arancione 'rinforzata' nella provincia di Brescia, in 7 comuni della Bergamasca e in uno del Cremonese.

A preoccupare, oltre ai numeri, sono le nuove varianti del Covid in circolazione. A chiederlo sono in tanti: la vicensindaca Laura Castelletti spiega però che non può esserci lockdown senza vaccini (LaPresse)

E uso della strategia vaccinale come strumento di contenimento della diffusione concentrandosi sui comuni più critici. Divieto di recarsi presso le seconde case, utilizzo dello smart working obbligatorio nei casi in cui è possibile. (LiberoQuotidiano.it)

La Vice Presidente di Regione Lombardia e Assessore al Welfare, letizia Moratti ha annunciato che il Presidente Fontana firmerà in giornata l’ordinanza per l’istituzione delle restrizioni che saranno previste nelle prossime ore. (elivebrescia.tv)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr