Saman scomparsa, la testimonianza del fratello che accusa lo zio: “L’ha uccisa strangolandola”

Saman scomparsa, la testimonianza del fratello che accusa lo zio: “L’ha uccisa strangolandola”
Più informazioni:
Thesocialpost.it INTERNO

Saman vittima di un piano premeditato, secondo la Procura di Reggio Emilia, dopo essersi opposta a un matrimonio combinato.

“L’ha uccisa strangolandola“, avrebbe detto agli inquirenti il ragazzo – ora sotto protezione – ricalcando la possibile modalità di esecuzione dell’omicidio.

Le indagini sul caso di Saman Abbas, 18enne scomparsa a Novellara oltre un mese fa, continuano e la testimonianza del fratello minore attribuirebbe allo zio Hasnain Danish il ruolo di presunto esecutore materiale del delitto. (Thesocialpost.it)

Ne parlano anche altre fonti

La vita di una ragazza non vale nulla, quella di una figlia ancora meno, se rifiuta il ruolo di merce che serve a uno scambio vantaggioso, non per lei certo che non ne ha diritto, ma per i suoi genitori, o meglio per suo padre, il padre padrone (anche gli italiani sino a cent'anni fa) per la grande famiglia lontana distribuita nel loro Paese, per mantenere una tradizione patriarcale che nessuno, donna ma anche uomo, riesce a infrangere, per rafforzare l'Islam, per non scomparire cancellati da una cultura per loro esecrabile (la Repubblica)

Lo zio poi è tornato, dicendo che tutto era sistemato. Lo ha accertato il Gip di Reggio Emilia, nel ricostruire i fatti che a novembre hanno portato all'allontanamento della giovane, all'epoca minorenne, dalla casa familiare con il collocamento in una comunità protetta. (Fanpage.it)

Per ora, aggiunge, le ricerche tramite "la cooperazione internazionale e le rogatorie" non sono ancora state fatte. "Le ricerche continuano, anche perché, purtroppo, riteniamo che la ragazza sia deceduta” dice il procuratore reggente Isabella Chiesi. (Adnkronos)

Saman Abbas, la lite con i genitori prima di sparire: «Datemi i documenti». Il fratello: «Lo zio l’ha uccisa»

“Dammi i documenti”, ha detto Saman al padre. Lite e urla coi genitori: “Dammi i documenti”. La sera del 30 aprile, poi, la 18enne aveva tentato di fuggire e ha avuto una violenta lite con i genitori. (Imola Oggi)

La tragica sorte di Saman Abbas, la giovane di origini pakistane scomparsa, è ora una certezza. Saman, le riprese della telecamera di sicurezza. Caso Saman, i parenti ripresi con la pala prima di scavare la fossa #SamanAbbas https://t. (CheNews.it)

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori Saman avrebbe chiesto al padre di avere indietro i suoi documenti di identità, che le sono stati negati. Dopo la lite Saman sarebbe fuggita di casa, e i genitori della giovane avrebbero chiamato lo zio della giovane, Danish Hasnain, per riportarla a casa. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr