In Europa è Nord contro Sud anche sulle bollette

L'HuffPost ECONOMIA

A Berlino, come a L’Aja, sono convinti che gli aumenti dei prezzi dell’energia siano temporanei e che a marzo la situazione tornerà alla normalità.

Nel documento comune, quest’ultimo è il punto che più sta a cuore all’Italia e che il ministro Roberto Cingolani sosterrà in Consiglio.

Per questo Roma, Parigi e le altre capitali del sud chiedono un intervento comunitario sul mercato gestito dalla Commissione Europea, esattamente come è accaduto per l’acquisto dei vaccini anti-Covid. (L'HuffPost)

Su altri giornali

Secondo Nomisma, dal primo gennaio 2022 le bollette del gas sono destinate ad aumentare del 50%, mentre quelle dell'elettricità segneranno un rialzo compreso nell'intervallo 17-25 per cento. Nel corso della riunione i 27 Paesi hanno convenuto di accelerare sulla proposta di approvvigionamenti comuni di gas per abbassare i prezzi d'acquisto. (il Giornale)

Venerdì 3 Dicembre 2021, 06:59. Sui rincari in bolletta in Europa è ancora nord contro sud. Non mi sembra che il sistema funzioni in modo da proteggere i cittadini europei: c'è uno spread che è molto grande». (Il Messaggero)

Al Consiglio Ue, chiuso con un niente di fatto, i Paesi del Mediterraneo hanno chiesto di cambiare le regole e spinto l’atomo. Mentre quelli del Nord hanno difeso la svolta verde. Lunedì decisione della Commissione. (La Verità)

Nella sostanza, chiedono di non considerare più il prezzo del gas come elemento per definire il prezzo dell'elettricità e adottare un metodo che possa prevedere, ad esempio, il costo medio di tutte le fonti che compongono l'elettricità. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Rafforzare la tutela dei consumatori contro la fluttuazione dei prezzi e iniziare subito i lavori per adattare il funzionamento del mercato Ue dell'energia agli obiettivi 2030. Lo dichiara il titolare del Mite Roberto Cingolani a margine del Consiglio dei ministri europei sull'energia (La Provincia Pavese)

Al Consiglio energia Ue è andato in scena un nuovo scontro tra Paesi favorevoli o contrari a cambiare le regole del mercato elettrico. (Qualenergia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr