Renzi e Letta, nessun sereno. Divisi su 5 Stelle e Comunali

Renzi e Letta, nessun sereno. Divisi su 5 Stelle e Comunali
Il Fatto Quotidiano INTERNO

Contrario all’asse coi 5S, per Bologna Matteo propone Isabella Conti. Non c’è la tensione che si taglia a fette, non trapela neanche la rabbia repressa.

Enrico Letta e Matteo Renzi non si […]

Ma l’atmosfera più che gelida è raggelata, gli umori controllati, i toni volutamente cordiali, che non vanno mai sopra le righe.

I due ex - Il segretario Pd vede (per ultimo) il successore che lo tradì.

L’incontro deve essere politico e professionale. (Il Fatto Quotidiano)

Su altri media

L’agenda di Letta comincia a diventare sempre più fitta Dopo di che normalmente decidono gli elettori, chi prende più voti ha il diritto di proporre la leadership». (Open)

"Lepore è giovane, ha una grande passione e ha maturato un’esperienza importante sul territorio, prima in Quartiere e poi in Comune. Proprio l’ingresso in campo della Conti potrebbe potare a primarie di coalizione e a risolvere il problema dell’assenza di candidate donne. (il Resto del Carlino)

Marco Revelli, politologo e ordinario all’Università del Piemonte Orientale, che giudizio dà di Enrico Letta quale nuovo segretario del Pd? Dal segretario del Pd mi sarei aspettato un’umana presa di distanza da una figura del genere”. (LA NOTIZIA)

Letta-Renzi, sette anni dopo. Cordialmente divisi su tutto

Quando parlo di ddl Zan e di ius soli parlo di leggi che ci farebbero uscire dal medioevo“, ha detto ancora Letta. Normalmente decidono gli elettori, chi prende più voti ha il diritto di proporre la leadership”. (Il Fatto Quotidiano)

Avvertiamo la responsabilità di dire con chiarezza che si può prendere il Covid e anche dopo il vaccino ma questo non vuol dire che il messaggio non sia vacciniamoci vacciniamoci vacciniamoci. “Ragionevolmente – ha spiegato Renzi– i dati dicono questo, ha meno sintomi quindi è possibile immaginare che ove uno rifiutasse il vaccino sarebbe peggio. (Positanonews)

E non solo su quella amarissima staffetta a palazzo Chigi del 2014, ma anche e soprattutto sul futuro. Il leader di Iv è arrivato dopo che il segretario del Pd aveva incontrato l’universo mondo, compresi il verde Bonelli, le sardine, le mille sigle della sinistra. (Il Manifesto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr