Austria, fermata una sondaggista: è coinvolta nell’inchiesta anti-corruzione che ha portato alle…

Austria, fermata una sondaggista: è coinvolta nell’inchiesta anti-corruzione che ha portato alle…
Il Fatto Quotidiano ESTERI

La procura di Vienna ha fermato una sondaggista, accusata di corruzione nell’ambito dell’inchiesta che ha portato alle dimissioni del cancelliere Sebastian Kurz.

Kurz era cancelliere dalla fine del 2017, dopo essere stato in precedenza ministro degli Esteri

Tra questi figura anche l’ex cancelliere Kurz, accusato di favoreggiamento della corruzione.

L’indagine è legata a pagamenti sospetti per sondaggi di opinione pubblicati tra il 2016 e il 2018 sui media della famiglia Fellner (Il Fatto Quotidiano)

Se ne è parlato anche su altri giornali

L’europeismo di Schallenberg sarà forse un po’ meno tiepido di quello di Kurz. Come durante la parentesi del 2019 (governo Bierlein), ha intenzione di girare il Paese e “parlare con la gente”, vuole dunque prepararsi a future battaglie elettorali. (Startmag Web magazine)

Procede intanto l'inchiesta sul presunto acquisto di sondaggi favorevoli a Kurz pagati dal governo, Secondo la stampa austriaca un sondaggista sarebbe finito in manette, aggravando la già compromessa immagine dell'ex capo del governo, contestato dai suoi avversari politici Sebbene gli ultimi giorni siano stati turbolenti, in materia di politica interna, i nostri principi democratici non ne hanno risentito". (Euronews Italiano)

L'ex cancelliere austriaco Sebastian Kurz KEYSTONE. Soffre anche il partner della coalizione di governo, i Verdi, che scendono dal 13,9% al 11%, mentre l'ultradestra Fpoe, dopo la profonda crisi dell'Ibiza-Gate, torna a salire (dal 16,2% al 21%). (Bluewin)

Austria, media: "Fermata la sondaggista dell'inchiesta Kurz"

Il provvedimento restrittivo sarebbe scattato per un pericolo. di inquinamento delle prove, scrive il giornale. Fonte Ansa.it (Corriere Quotidiano)

È stata fermata la sondaggista, coinvolta nell’inchiesta della procura anti-corruzione di Vienna che ha portato alle dimissioni del cancelliere Sebastian Kurz. (Corriere del Ticino)

Ieri si è dimesso anche Gerald Fleischmann, lasciando sia il ruolo di capo ufficio stampa della Cancelleria che quello di vice capo di gabinetto. Fleischmann, prossimo a prendersi un periodo di aspettativa, è uno degli indagati per infedeltà e corruzione nell'inchiesta che vede coinvolto anche l'editore del gruppo 'Oesterreich' (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr