Coronavirus in Italia, 5.948 nuovi casi con oltre 121 mila test. Le vittime sono 256

Coronavirus in Italia, 5.948 nuovi casi con oltre 121 mila test. Le vittime sono 256
L'Eco di Bergamo INTERNO

Le vittime sono 256 Il report del ministero della Salute, di lunedì 3 maggio.

Oltre 13 mila i guariti registrati nelle ultime 24 ore, superati i 3,5 milioni dall’inizio dell’emergenza.

Coronavirus in Italia, 5.948 nuovi casi con oltre 121 mila test.

Con i 13.038 registrati ufficialmente nelle ultime 24 ore i guariti dal Covid-19 e dimessi in Italia superano i 3 milioni e mezzo

Nelle ultime 24 ore sono stati 5.948 i positivi al coronavirus in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. (L'Eco di Bergamo)

La notizia riportata su altri media

Da ieri, sono partite anche le inoculazioni al centro vaccinale Eav di Porta Nolana per gli addetti al settore del trasporto pubblico, a cominciare dai dipendenti ultracinquantenni, per proseguire, nei prossimi giorni, con le altre fasce di età. (ilmattino.it)

Vaccinazioni a rilento in Sicilia, l’appello di Figliuolo: “Mettete in sicurezza gli anziani”. Va infatti letta in questo senso la sua ordinanza del 9 aprile, non sempre rispettata alla lettera dalle Regioni. (Younipa - il blog dell'Università degli Studi di Palermo)

Una notizia confermata anche dal garante di Milano: "Nelle strutture di Milano i detenuti vaccinati vanno verso l'80 per cento. Con loro anche il 70 per cento dei detenuti e quasi tutti gli operatori (educatori, psicologi e assistenti sociali). (Fanpage.it)

Calabria: vaccinazioni Caregiver al via

È questo il quadro che emerge dal bollettino del ministero della Salute del 3 maggio. Tutti gli aggiornamenti live sul coronavirus ono 5.948 i nuovi contagi di Covid-19 in Italia (ieri 9.148). (Sky Tg24 )

Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 18.395 persone, in aumento di 50 unità rispetto a ieri. Ieri erano stati 9.148. (Corriere del Ticino)

È attiva dal 30 aprile 2021 in Calabria la prenotazione del vaccino anti Covid per i Caregiver, categoria a cui appartengono tutti coloro che forniscono assistenza continuativa in forma gratuita o a contratto ma anche i familiari conviventi di soggetti affetti da disabilità grave. (PMI.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr