Giornata Nazionale Operatori Sanitari: gli Infermieri tra i professionisti che hanno pagato di più nella guerra al Coronavirus.

Giornata Nazionale Operatori Sanitari: gli Infermieri tra i professionisti che hanno pagato di più nella guerra al Coronavirus.
AssoCareNews.it INTERNO

Fortunatamente, come ha evidenziato l’Istituto superiore di Sanità, i contagi tra gli operatori sono in diminuzione anche fino al 50% dopo le vaccinazioni.

Dei 4 milioni finora raccolti, oltre 2 milioni sono già stati devoluti agli infermieri contagiati (che hanno riportato importanti conseguenze) e alle famiglie dei deceduti

E ricordano comunque che gli infermieri rappresentano, come sottolineano anche gli stessi cittadini-pazienti, la carta vincente per l’assistenza sul territorio. (AssoCareNews.it)

Ne parlano anche altre testate

Daniele Celin ed Elisa Nava, ne sono la più recente dimostrazione” precisa Maria Cristina Berti, Dirigente Infermeristica Responsabile Area Emergenza e 118 Pubblicità. x. Giornata nazionale degli operatori sanitari, a Bologna le istituzioni regionali premiano il valore e la professionalità degli operatori della Centrale operativa del 118. (AssoCareNews.it)

Positivi al test, erano inizialmente un’anestesista ed un medico internista, non risultavano ancora esserci infermieri tra i positivi, che rimanevano in quarantena Gli infermieri per la prima volta raccontavano il Covid. (InfermieristicaMente)

Rinnoviamo alle istituzioni regionali e provinciali, la nostra totale disponibilità a collaborare per il miglioramento del sistema sanitario siciliano” “Gli iscritti al nostro ordine provinciale sono 3.300, mentre sono 13 mila in tutta la Sicilia – ricorda Macaluso. (PalermoToday)

I vaccinati positivi al CoVid: sono contagiosi?

I vaccinati positivi al CoVid: sono contagiosi? Lecita allora la domanda: se mi vaccino ed incontro il virus non vengo risparmiato/a? (InfermieristicaMente)

Si chiama indifferenza: quella con cui gli infermieri gioco forza si sono abituati a vivere da tempo. Qui si parla di dati che disegnano un quadro desolante: 81 decessi ufficiali tra gli infermieri dall’inizio della pandemia. (Nurse Times)

“Bisogna ancora capire se le replicazioni che si verificano in caso di contagio di un soggetto vaccinato - continua Andreoni - siano sufficienti per poter contagiare altre persone Quello che al momento ancora non è possibile stabilire è se i vaccinati contagiati possano trasmettere a loro volta il virus. (InfermieristicaMente)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr