Enrico Letta: «Il vaccino è libertà e chi è ambiguo sul green pass è contro la salute dei cittadini»

Enrico Letta: «Il vaccino è libertà e chi è ambiguo sul green pass è contro la salute dei cittadini»
Altri dettagli:
Corriere della Sera INTERNO

Il Partito democratico come asse del nuovo bipolarismo: «Attorno a noi si costruirà l’alternativa vincente alla destra estrema» ha detto il segretario Letta.

Sono alcuni dei punti significativi del discorso conclusivo della Festa dell’Unità di Bologna il segretario del Pd Enrico Letta.

Alla vigilia della riapertura delle scuole, Letta è tornato sull’impegno di garantire un anno in presenza: «Domani ricominciano le scuole e quando ricominciano le scuole tutta la comunità nazionale si ferma. (Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Chiudendo la Festa dell'Unità da Bologna, il segretario del Pd Enrico Letta ha ribadito la linea pro-vax e criticato senza nominarla la Lega per la posizione differente dal resto della maggioranza su vaccinazione e green pass. (Sputnik Italia)

Lo ha detto Matteo Salvini, segretario della Lega, intervenendo a Carta Bianca, su Rai3 Milano, 14 set. (LaPresse)

Una stoccata, neanche troppo tacita, al centrodestra, come già è avvenuto nei giorni scorsi, quando il numero uno del Pd ha polemizzato apertamente con il segretario della Lega Matteo Salvini proprio sul green pass. (L'Unione Sarda.it)

Pd, il sollievo degli ex renziani: "Letta ha ragione, il M5S scelga se stare con noi o con la Lega"

Letta si è quindi preso un impegno: "La scuola sarà in presenza per tutto l'anno "Chi non si vaccina e non si vuole vaccinare è contro la libertà degli altri e non può essere premiato. (Tiscali.it)

Per noi è fondamentale viverla bene, essere consapevoli della posta in gioco, di quello che ci aspetta". Per tutti penso sia bellissimo rivedere gli studenti in classe e per gli studenti essere in classe e rimanerci" ha detto Letta alla Direzione del Pd. (Adnkronos)

L'ex tesoriere Zanda: "Schierarsi da una parte o dall'altra fa parte dei doveri dell'etica politica". Morani: "La scelta di campo è fra europeisti o sovranisti". (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr