Accadde oggi: i trionfi internazionali dell’Italia

Accadde oggi: i trionfi internazionali dell’Italia
CIP ESTERI

Il 10 giugno 1968 invece si disputa, sempre a Roma come 34 anni prima, la finale degli Europei.

Il 10 giugno è una data importante per l’Italia calcistica.

Nell’ultima partita l’Italia trova la fantasiosa Jugoslavia, che aveva eliminato in semifinale l’Inghilterra campione del mondo.

Nella gara decisiva contro la favorita Cecoslovacchia gli azzurri si impongono 2-1, con una rimonta conclusa ai tempi supplementari. (CIP)

La notizia riportata su altri media

Lo ha detto l’ambasciatore britannico in Italia Jill Morris in un videomessaggio, rilasciato in occasione del vertice G7 in Cornovaglia, di cui LaPresse ha preso visione in anteprima. (LaPresse) – “La partnership tra il Regno Unito e l’Italia quest’anno è più importante che mai”. (LaPresse)

“Si tratta”, ha spiegato il titolare della Farnesina, “di un sostegno convinto e concreto, come testimoniato dalla ferma adesione dell’Italia alla politica sanzionatoria Ue nei confronti di Mosca” (LaPresse) – “Ho ribadito al collega Kuleba il pieno sostegno dell’Italia all’integrità territoriale e alla sovranità dell’Ucraina e il non riconoscimento dell’annessione illegale russa della Crimea”. (LaPresse)

Da Eisernhower a Trump, tutti i capi della Casa Bianca ricevuti dalla sovrana britannica. (LaPresse/Ap) Joe Biden sarà il 13esimo presidente americano in carica ad incontrare la Regina Elisabetta II. Incontrò anche Herbert Hoover, sebbene fosse nel 1957, più di 20 anni dopo che aveva lasciato la Casa Bianca. (LaPresse)

«O con noi o contro di noi». La Cina vuole rovinare il G7 con la legge anti-sanzioni

Il ministro degli Esteri ha incontrato l'omologo Kuleba. (LaPresse)

«In Delaware – ha detto in un discorso pubblico – la popolazione che cresce di più è composta da indiani americani, che provengono dall’India. Non si può entrare in un 7/11 o un Dunkin’ Donuts senza un leggero accento indiano: non sto scherzando!» (ilmessaggero.it)

Quantomeno, evitando una figuraccia globale al G7 che faccia nuovamente precipitare il mondo nell’incertezza da virus. Non a caso, Angela Merkel anticipò la firma del memorandum Ue-Cina allo scorso dicembre sullo scadere della sua presidenza di turno. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr