Ritardi di AstraZeneca, stop alle vaccinazioni dei medici di base

Ritardi di AstraZeneca, stop alle vaccinazioni dei medici di base
Corriere Romagna SALUTE

Ancora problemi con le forniture di AstraZeneca: medici di medicina generale costretti allo stop delle vaccinazioni.

Per questo Ausl ha chiesto ai medici di medicina generale di conservare le scorte per garantire i richiami a chi ha già ricevuto la prima dose e deve completare il ciclo di vaccinazione.

Da parte dei pazienti, continua Ottogalli, «c’è stata comprensione nonostante il disagio che si è creato. (Corriere Romagna)

Se ne è parlato anche su altri media

Leggi anche In Friuli è prevalente la variante inglese, c’è da preoccuparsi per la mutazione indiana arrivata in Veneto? Raggiungere nei territori una immunizzazione contro il Covid sempre più omogenea grazie alle vaccinazioni consente a tutti di tornare al più presto alla normalità» (Il Messaggero Veneto)

Ad Alghero non sono stati previsti né vaccini né spazi per i medici di base. I medici concludono: «Il nostro impegno è garantito senza limiti e senza riserve» ma «non intendiamo svolgere un ruolo marginale o di riserva con l'assegnazione di minime dosi di vaccino o di spazi» (La Nuova Sardegna)

Oltre a proseguire l’impegno, operativo in alcune realtà, per le vaccinazioni a domicilio per le persone fragili". “I medici di medicina generale? (CesenaToday)

Vaccini, dal 23 maggio, 20.000 dosi/settimana ai medici di base. Donini: "Ho appena firmato"

In Carnia Rosa Titone si era inserita subito, coltivando la passione per la montagna, le escursioni e lo sci. «Mia madre era una fuoriclasse» commenta il figlio ripercorrendo a ritroso 42 anni di attività professionale di Rosa Titone. (Il Messaggero Veneto)

«E quello di quest’anno non è stato ancora bandito» sottolinea Domenico Crisarà, vicesegretario nazionale della Federazione dei medici di medicina generale. In pratica quello che spesso succede è un travaso dal corso di medicina generale alle scuole di specializzazione (Il Mattino di Padova)

Lo annuncia l'assessore regionale alla salute, Raffaelel Donini: "Il successo della vaccinazione alla popolazione ha bisogno del pieno coinvolgimento di tutti i professionisti della sanità". "Ho appena formalizzato alle rappresentanze dei medici di Medicina generale la proposta di proseguire la collaborazione in corso. (BolognaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr