Petrolio ai massimi da 3 anni: in inverno a 90-100 dollari, economia a rischio

InvestireOggi.it ECONOMIA

Boom quotazioni petrolio, rischi per l’economia. Quotazioni così elevate rischiano di farla deragliare in vari modi.

Il prezzo del petrolio è salito ai massimi da esattamente tre anni.

Le scorte di greggio negli USA sono scese a 414 milioni di barili, ai minimi dall’ottobre 2018.

Inoltre, alti tassi d’inflazione spingerebbero le grandi banche centrali a ridurre più in fretta del previsto gli stimoli monetari varati con la pandemia

Nel frattempo, Goldman Sachs ha aggiornato le stime per il prezzo del petrolio a fine anno, elevandole da 80 a 90 dollari al barile. (InvestireOggi.it)

La notizia riportata su altre testate

I rialzi sono accompagnati da una raffica di previsioni rialziste sui prezzi da parte di banche e trader, sulla base di previsioni per un aumento della domanda durante l'inverno e valutazioni sul fatto che il settore non stia investendo abbastanza per aumentare le forniture. (Teleborsa)

Ma la crisi energetica che finora ha avuto come epicentro l’Europa, negli ultimissimi giorni si è allargata fino a coinvolgere le due super potenze economiche mondiali, Cina e Stati Uniti. Dal rame all’argento alle terre rare (quest’ultime fondamentali in tutti prodotti hi-tech e nelle rinnovabili), tutte le materie prime sono ai valori massimi. (La Repubblica)

REUTERS/Jonathan Alcorn. (Reuters) - I prezzi del sono in rialzo per il quinto giorno di fila, con il che tocca i massimi da ottobre 2018 e corre verso gli 80 dollari a barile, spinto dai timori sul lato dell'offerta, visto l'aumento della domanda in diverse parti del mondo, generato dalla fine delle restrizioni. (Investing.com)

Goldman Sachs ha detto anche che la produzione di petrolio proveniente dai paesi esterni all’OPEC+, ad eccezione dei produttori statunitensi di shale, non è stata sufficiente IL PREZZO DEL PETROLIO. La settimana scorsa i contratti del petrolio Brent hanno quasi toccato il livello massimo da tre anni. (Startmag Web magazine)

In culo all'occidente satanico. privietale Che arrivi e superi i 90, più soldi alla Santa Russia!!!!! (Sputnik Italia)

Il contratto sul petrolio Brent ha riagguantato e superato la soglia psicologica degli $80 al barile per la prima volta dall’ottobre del 2018, mentre i prezzi del carbone dell’Europa nordorientale viaggiano ai valori record dal periodo della crisi finanziaria. (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr