Giocano alla Casa di Carta a Orbetello: panico in strada a causa di due ragazzini

Giocano alla Casa di Carta a Orbetello: panico in strada a causa di due ragazzini
Corriere Fiorentino CULTURA E SPETTACOLO

Ma il «gioco» ha spaventato le persone che hanno cominciato a chiamare la stazione dei carabinieri: a quel punto quattro pattuglie si sono precipitate in strada trovando i due adolescenti vestiti di tutto punto.

Alla vista di quel dispiego di forze, i due ragazzini si sono spaventati, hanno tolto le maschere, rivelando la loro età e in mezzo alle lacrime, si sono scusati dicendo che volevano soltanto giocare e divertirsi

«Giocavamo alla Casa di Carta». (Corriere Fiorentino)

Ne parlano anche altri giornali

Al loro arrivo i militari dell’Arma si sono trovati davanti né dei criminali né degli attentatori, ma due minorenni che in lacrime confessavano: “Giocavamo alla Casa di Carta“. I due ragazzini venerdì pomeriggio avevano infatti deciso di passare il tempo girando per strada vestiti come i rapinatori della famosa serie TV spagnola. (Virgilio Notizie)

Volevano solo divertirsi, non pensando, però, che facendolo per strada, avrebbero spaventato i passanti. Quattro pattuglie li hanno raggiunti con indosso i giubbotti antiproiettile e i due minorenni sono scoppiati a piangere. (La Stampa)

Furono giornate miste di curiosità e spavento e di ricerca di coloro che si divertivano a cercare Samara con scarsi risultati Persone travestite da Samara si aggiravano per i parchi pubblici e le zone buie spaventando chi magari si trovava fuori a quell’ora. (Il Riformista)

Orbetello, ragazzini giocano in strada alla Casa di Carta e seminano il panico: circondati dai carabinieri

Protagonisti due ragazzini che venerdì scorso hanno seminato il panico nelle strade di Orbetello, travestiti come i personaggi della celebre serie tv spagnola distribuita da Netflix. (Il Mattino di Padova)

Giravano per le vie di Orbetello vestiti con tuta rossa e maschera di Salvador Dalì, come nella celebre serie tv. Quattro pattuglie li hanno raggiunti con indosso i giubbotti antiproiettile e i due minorenni sono scoppiati a piangere. (La Provincia Pavese)

Quattro pattuglie li hanno raggiunti con indosso i giubbotti antiproiettile e sono scoppiati a piangere (La Repubblica Firenze.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr