Pordenone, 73 infermieri no vax sospesi dall'Ordine

Pordenone, 73 infermieri no vax sospesi dall'Ordine
Per saperne di più:
Nurse24 CULTURA E SPETTACOLO

Il direttore generale dell’Asugi, Poggiana: Prenoteremo il vaccino per i no vax .

Lo aveva anticipato solo pochi giorni fa il presidente Opi Pordenone Luciano Clarizia, per il quale è inaccettabile e vergognoso che alcuni, anche se pochi, facciano gli infermieri no vax dando un esempio scellerato ai tanti cittadini ancora indecisi .

Opi Pordenone sospende 73 infermieri no vax. La vaccinazione anti Covid19 di un'infermiera. (Nurse24)

Ne parlano anche altri giornali

Li abbiamo sospesi dall’ordine e quindi non possono svolgere la professione Non potranno svolgere la loro professione fino a vaccinazione o giustificazione accolta dal Dipartimento di prevenzione. (Il Messaggero Veneto)

"Tra i medici la copertura vaccinale ha superato il 90% – ricorda Grossi – Ma abbiamo ancora alcuni colleghi che, per vari motivi, non intendono sottoporsi al. Tra gli infermieri la corsa al vaccino è stata più lenta, rispetto ai medici. (il Resto del Carlino)

È il dato diffuso martedì 20 luglio dal presidente Luciano Clarizia. Il presidente ha reso noto, dai dati in suo possesso, che sono 37 i medici non vaccinati in provincia di Pordenone (Il Messaggero Veneto)

Pordenone, gli infermieri non vaccinati e sospesi già fuori dai reparti - TGR Friuli Venezia Giulia

«Alcuni di loro hanno potrebbero già avere trovato un ricollocamento senza essere a contatto con il pubblico, altri sono in fase di valutazione. La Regione Emilia-Romagna non ha ancora reso note le disposizioni ufficiali in questi casi (come invece hanno fatto altri territori) ma la sospensione (che vale anche per lo stipendio) sembra probabile. (IlPiacenza)

(LaPresse) - L'annuncio era arrivato una settimana fa, oggi è uscita 'We are the people', inno ufficiale degli Europei di calcio al via l'11 giugno in dodici città del Vecchio Continente, firmato da Martin Garrix insieme a Bono e The Edge degli U2. (La7)

Il territorio del Friuli Occidentale, peraltro, sembra quello con la minor presenza di operatori sanitari non vaccinati Gli infermieri e il dipartimento di prevenzione di Pordenone sono stati i più rapidi. (TGR – Rai)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr