e-bike Fulgur Mula come è fatta, come va, la prova, il prezzo - Dueruote

e-bike Fulgur Mula come è fatta, come va, la prova, il prezzo - Dueruote
Dueruote ECONOMIA

Risulta leggermente più rumoroso dei classici motori da city e-bike ma nulla di fastidioso e questo è dovuto all’elevata coppia che è in grado di imprimere.

Il disegno e la struttura del telaio permettono alla Mula di affrontare salite e discese di qualunque genere senza sforzare la struttura, in questo giocano un ruolo chiave le sospensioni.

I chilometri percorsi scendono parecchio se utilizzata in maniera intensiva, in gara i chilometri massimi scendono a circa 60

Fulgur Mula: la prova in gara. (Dueruote)

Su altri media

Il motore Ease ha una potenza di 250 watt e permette alla bici di raggiungere un massimo di 25 km/h per un’autonomia di massimo 50 km Tumcreate, un’azienda di Singapore, in collaborazione con due università a indirizzo tecnologico, ha sviluppato un motore rimovibile che trasforma le biciclette in delle e-bike. (QuattroMania)

Inoltre delle 4,5 milioni di e-bike vendute nell’Unione europea e nel Regno Unito, 3,6 milioni (pari all’80%) sono prodotte direttamente in Europa con ricadute positive sull’occupazione, aumentata del 30% tra il 2019 e il 2020. (inSella)

Questa e-bike sfrutta la tecnologia sviluppata da Rayvolt per il recupero dell’energia della frenata proprio come le nuove auto elettriche. Un po’ come è avvenuto con gli smartphone che man mano che hanno aggiunto nuove funzioni, hanno soppiantato interi settori, primo fra tutti quello delle macchine fotografiche. (La Repubblica)

Una bici elettrica per salvare il clima - TGR Friuli Venezia Giulia

Annotate il numero di telaio, la marca e il colore (conservando una fotografia della bicicletta). Se possibile, lasciatela in un luogo sorvegliato o in un locale che può essere chiuso a chiave. (Ticinonline)

Si torna a porre l’accento su quelli che sono i principali accorgimenti per evitare che la propria e-bike o bicicletta siano oggetto di furto. La polizia cantonale informa che la campagna si articolerà anche attraverso una serie di iniziative che nelle prossime settimane vedranno gli agenti impegnati nelle nostre valli per fornire alla popolazione locale e ai turisti consigli puntuali e flyer di prevenzione. (Corriere del Ticino)

Il tour, partito da Chianciano Terme la scorsa settimana, è entrato domenica 18 luglio in Friuli-Venezia Giulia provenendo da Ferrara. (TGR – Rai)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr