Faroe, delfini massacrati: la mattanza della caccia Grindadrap

Faroe, delfini massacrati: la mattanza della caccia Grindadrap
Corriere della Sera ESTERI

La tradizionale caccia Grindadràp consiste nel trascinare i cetacei a riva e poi massacrarli con i coltelli: quest’anno numeri impressionanti.

Ogni anno, riporta la Bbc, vengono sgozzate circa 600 balene (globicefali) e 35-40 delfini.Quindi il massacro di domenica è senza precedenti.

Secondo i media locali, la reazione della popolazione è stata «di smarrimento e shock a causa del numero straordinariamente grande» di delfini uccisi. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altre fonti

La mattanza è parte di una tradizione, denominata Grindadrap, praticata da centinaia di anni in questo remoto arcipelago. Millecinquecento delfini sono stati uccisi nelle Isole Faroe, un protettorato della Danimarca situato nell’Oceano Atlantico a metà strada tra Scozia e Norvegia. (InsideOver)

Il massacro di delfini è stato così brutale e mal gestito che non sorprende che la caccia sia stata criticata dai media delle Isole Faroe e persino da molti sostenitori e politici del posto. La Grindadrap consiste nel trascinare i cetacei a riva per poi macellarli con arpioni, coltelli e in qualche caso anche trapani. (Periodico Italiano)

La caccia ai cetacei, tradizione delle isole Faroe, porta ogni anno alla morte violenta di centinaia di animali. Il WWF parla di una mattanza ingiustificata, ma otto abitanti su dieci si dicono favorevoli (Today.it)

Come si svolge la Grindadrap, la mattanza dei delfini alle Isole Faroe

Non la pensano così gli attivisti: la ong Sea Shepherd sottolinea che “l’uccisione dei delfini e dei mammiferi di mare è raramente così veloce come fa credere il governo delle Isole Faroe” (Adnkronos/Dpa). (Il Sole 24 ORE)

Tali cacce sono regolamentate nelle Isole Faroe Per tornare a una cifra più o meno simile occorre risalire al 1940 quando furono uccisi 1200 delfini. (Tiscali.it)

Un mea culpa è arrivato anche dallo stesso presidente dell'Associazione balenieri delle isole, Olavur Sjurdarberg, che ha riconosciuto come si sia trattato di "un grande errore". Secondo un sondaggio della tv pubblica Kringvarp Foroya, se il 50% delle persone è contraria alla caccia dei delfini, l'80% è invece favorevole a quella delle balene (AGI - Agenzia Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr