POSTE ITALIANE RISULTATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE E PRIMI SEI MESI 2020

POSTE ITALIANE RISULTATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE E PRIMI SEI MESI 2020
Controluce Notizia Controluce Notizia (Economia)

“Sono fiducioso – conclude l’Amministratore Delegato – nella nostra capacità di guidare il cambiamento e creare valore per tutti i nostri stakeholder.

L’ampia collaborazione con le istituzioni nazionali continua, con il nostro know-how operativo a supporto delle attività logistiche della Protezione Civile.

Ne parlano anche altre testate

Poste Italiane ha visto riconosciuto, ancora una volta, il proprio ruolo sociale all’interno del Paese ed ha confermato il proprio prestigio grazie alla accresciuta attenzione alla tematiche di responsabilità d’impresa ed ESG. (Info Media News)

LEGGI ANCHE Poste Italiane, prima nella classifica Integrated Governance Index 2020. Ricavi del secondo trimestre 2020 pari a € 2,3 miliardi, -13,1% a/a (-7,9% rispetto al primo semestre 2019, € 5,1 miliardi nel primo semestre 2020), impattati dal lockdown con le attività commerciali che acquistano slancio a giugno: o ricavi da corrispondenza, pacchi e distribuzione pari a € 701 milioni nel secondo trimestre 2020, -19,9% a/a (-16,1% rispetto al primo semestre 2019, pari a € 1,5 miliardi nel primo semestre 2020), con un forte calo della corrispondenza mitigato dall’aumento dei volumi dei pacchi b2c o ricavi da pagamenti e mobile pari a € 172 milioni nel secondo trimestre 2020, +3,5% a/a (+10,3% rispetto al primo semestre 2019, pari a € 338 milioni nel primo semestre 2020), evidenziano l'importanza acquisita dal canale digitale e la fedeltà della base clienti ai servizi telco o ricavi dei servizi finanziari pari a € 1,1 miliardi nel secondo trimestre 2020, -9,2% a/a (-4,9% rispetto al primo semestre 2019, pari a € 2,5 miliardi nel primo semestre 2020), con la distribuzione del risparmio postale centrale per il recupero a partire da giugno 2 o ricavi dei servizi assicurativi pari a € 384 milioni, -16,2% a/a (-7,2% rispetto al primo semestre 2019, pari a € 739 milioni nel primo semestre 2020), con un’efficace riduzione dell'esposizione alla volatilità di mercato grazie a prodotti multiclass. (Il Messaggero)

Il risultato operativo (ebit) del gruppo guidato dall'ad Matteo Del Fante ha toccato quota 325 milioni nel secondo trimestre 2020 (-29,9% rispetto al secondo trimestre 2019) oltre il consenso pari a 282 milioni, con minori costi che assorbono il 60% dell'impatto derivato da minori ricavi. (Milano Finanza)

I benefici della diversificazione del business e della resilienza operativa sono stati confermati in un contesto sfidante. “Il primo semestre dell’anno – dichiara l’Amministratore Delegato Matteo del Fante – è stato un momento decisivo nella storia del Paese e dell’azienda. (Sardegna Reporter)

NewTuscia – ROMA – “Poste Italiane chiude il primo semestre con un utile netto a 546 milioni nonostante la crisi legata al Covid-19 e conferma la propria strategia sul dividendo”. L’ampia collaborazione con le istituzioni nazionali continua, con il nostro know-how operativo a supporto delle attività logistiche della Protezione Civile. (NewTuscia)

I costi operativi totali, pari a due miliardi di euro nel secondo trimestre e in calo del 9,6% rispetto al secondo trimestre del 2019, hanno mostrato evidenti segni di riduzione. Capitolo costi: diminuite le spese per il personale, a 1,2 miliardi, -12,0% rispetto al secondo trimestre del 2019. (CORRIERE DEL GIORNO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr