"Il nero del burqa non è la mia cultura". La campagna delle donne afghane contro i talebani

Il nero del burqa non è la mia cultura. La campagna delle donne afghane contro i talebani
Più informazioni:
L'HuffPost ESTERI

Il giorno prima, sabato, si era tenuta una manifestazione di donne che sostengono i talebani alla Shaheed Rabbani Education University.

Posta un dipinto, che ritrae donne afghane in festa, danzanti nei loro abiti vivaci: “Un burqa, nero o blu, non è mai stato una norma.

La cultura afghana si riflette sugli outfit, il trucco, le acconciature delle donne che popolano il web con i loro abiti più belli. (L'HuffPost)

Se ne è parlato anche su altri media

Devono riportare solo ciò che i loro nuovi capi, messi dal nuovo governo alla direzione delle testate ancora attive, vogliono che esca. E lo devono fare nel modo "previsto". (la Repubblica)

Le donne hanno postato foto e video con abiti dai colori vivaci, caratteristici della tradizione afghana, in segno di opposizione al burqa. In poco tempo, #DoNotTouchMyClothes è diventato virale sul web (Repubblica TV)

Gli Stati Uniti avrebbero congelato 9,5 miliardi di dollari in beni della Banca centrale dell’Afghanistan, dopo la presa di Kabul da parte dei talebani. Da quando i talebani hanno preso il controllo di Kabul, Pechino ha adottato una strategia cauta con il suo vicino centroasiatico. (AGC COMMUNICATION)

Afghanistan, giornalista vive da un mese nella sede di Tolo News: “So che i talebani mi uccideranno”

Ci mettono un attimo, però, a riacquistare un aspetto belluino, soprattutto mentre cercano di dirigere il traffico o d’imporre l’ordine pubblico brutalizzando gli abitanti di Mazar-i Sharif. Sponsor by. (TGNEWS24)

Dal 13 agosto scorso, data dell'incruenta conquista talebana di Mazar-i Sharif, nessuno ne solca più a piedi nudi le levigate placche di marmo bianco che circondano ogni edificio e minareto ell'afa pomeridiana, dalle cupole e da ogni cuspide della moschea blu pendono come lenzuola sporche i vessilli dell'Emirato islamico dell'Afghanistan. (la Repubblica)

Ha paura di essere ucciso dai Talebani che ormai sono saliti al governo dopo la conquista di Kabul dello scorso 15 agosto e la partenza delle truppe Usa il 31 dello stesso mese. Afghanistan, giornalista vive da un mese nella sede di Tolo News: “So che i talebani mi uccideranno” Saeed Shinwari, volto di Tolo News, il primo canale afghano all news, da un mese vive nella redazione televisiva che ha sede a Kabul. (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr