Quirinale, centrodestra bloccato su Berlusconi che non molla: Salvini e Meloni provano a smarcarsi

Quirinale, centrodestra bloccato su Berlusconi che non molla: Salvini e Meloni provano a smarcarsi
Il Riformista INTERNO

Da Villa Grande non arriveranno i segnali che i “giovani allievi” alleati Salvini e Meloni chiedono all’anziano “professore” Silvio Berlusconi.

Ma il Piano di Berlusconi è solo questo, è un Piano A, provarci, pretende fedeltà altrimenti distrugge tutto

Ed è anche ingenuo, o provocatorio, che Meloni e Salvini glielo chiedano.

Così come non gli è piaciuto che ieri mattina Giorgia Meloni abbia voluto mettere a suo modo un altro aut aut. (Il Riformista)

Ne parlano anche altre fonti

Salvini e la Meloni temono che Berlusconi non abbia i numeri, ma Letta ha il terrore opposto: che quei numeri ci siano Riccardo Molinari, capogruppo del Carroccio, dice che «occorre preparare un piano B, trovare anche un'altra figura di centrodestra che sia condivisibile dal centrosinistra». (Liberoquotidiano.it)

E successivamente è stato Berlusconi uno dei promotori dell'intesa che ha portato alla nascita del governo Draghi. 14 gennaio 2022 a. a. a. Roma, 14 gen. (Adnkronos) - “Mi auguro proprio che la riunione del centrodestra di oggi possa offrire a Silvio Berlusconi pieno sostegno per l'elezione al Quirinale. (LiberoQuotidiano.it)

Segnali di apertura da Pd e M5s per un dialogo, purché si trovi un nome condiviso. Quirinale, Berlusconi punta al Colle, Salvini lo sostiene: oggi vertice Cdx. (Fanpage.it)

Corsa al Quirinale, a Berlusconi mancano "solo" 25 voti per diventare Capo dello Stato

Secondo fonti del centrodestra, Berlusconi sarebbe convinto di averne dalla sua comunque già tra i 10 e i 12 'grandi elettori' I due candidati di fatto - per ora – sono e restano, dunque, Mario Draghi e Silvio Berlusconi, sempre che, appunto, non rispunti Mattarella. (Tiscali Notizie)

Un messaggio sintetico ma esaustivo firmato Matteo Salvini: «Il centrodestra è compatto e convinto nel sostegno a Berlusconi. Ma sono anche parole che non permettono retromarcia se il leader azzurro insisterà nel voler tentare la sorte (Il Manifesto)

Ad affermarlo è il segretario della Lega Matteo Salvini alla vigilia del vertice di Centrodestra in programma a Roma oggi in vista dell’inizio delle votazioni per il Quirinale il prossimo 24 gennaio. Per il Colle avrete il nome entro 15 giorni“, ha detto ieri il leader della Lega, Matteo Salvini, in una conferenza stampa a Montecitorio. (la VOCE del TRENTINO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr