"Avanti con Silvio" Due assist di peso da Salvini e Ppe per Berlusconi capo dello Stato. Gli alleati al tavolo

Avanti con Silvio Due assist di peso da Salvini e Ppe per Berlusconi capo dello Stato. Gli alleati al tavolo
il Giornale INTERNO

Il Cavaliere non l'ha presa bene e ha telefonato a Salvini per avere spiegazioni.

Dall'altra parte come Presidente della Repubblica Berlusconi è preparato con la sua conoscenza, la sua esperienza e le sue idee»

Ma quale «missione impossibile», per Silvio Berlusconi il Quirinale è «un obiettivo realisticamente raggiungibile».

E per questo da un punto di vista europeo Berlusconi ha il totale sostegno della sua famiglia del Ppe». (il Giornale)

Ne parlano anche altre fonti

Dopo lo smarcamento di ieri, il Cavaliere ha preteso un appoggio esplicito, puntualmente arrivato: "Il centrodestra è compatto e convinto nel sostegno a Berlusconi", sottolinea Matteo Salvini. Ieri sera ho cenato con il capogruppo del Ppe, Manfred Weber, che mi ha assicurato il sostegno di quella grande famiglia". (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Da Villa Grande non arriveranno i segnali che i “giovani allievi” alleati Salvini e Meloni chiedono all’anziano “professore” Silvio Berlusconi. Ed è anche ingenuo, o provocatorio, che Meloni e Salvini glielo chiedano. (Il Riformista)

E successivamente è stato Berlusconi uno dei promotori dell'intesa che ha portato alla nascita del governo Draghi. 14 gennaio 2022 a. a. a. Roma, 14 gen. (Adnkronos) - “Mi auguro proprio che la riunione del centrodestra di oggi possa offrire a Silvio Berlusconi pieno sostegno per l'elezione al Quirinale. (LiberoQuotidiano.it)

Quirinale, Salvini nel giorno del vertice di centrodestra: «Nessuno può dire no a Berlusconi»

Ma le due linee sono in contrapposizione visto che la mancata votazione di Berlusconi potrebbe risolversi in elezioni anticipate Per il Colle avrete il nome entro 15 giorni“, ha detto ieri il leader della Lega, Matteo Salvini, in una conferenza stampa a Montecitorio. (la VOCE del TRENTINO)

Presenti anche Brugnaro e Lupi. (LaPresse) A Villa Grande il vertice del centrodestra per affrontare la questione legata al Quirinale. Nella residenza romana di Silvio Berlusconi sono presenti i leader di Lega e Fdi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni, il presidente di Noi con l’Italia Maurizio Lupi, il segretario nazionale dell’Udc Lorenzo Cesa, e il sindaco di Venezia e leader di Coraggio Italia, Luigi Brugnaro. (LaPresse)

Per 30 anni è stata la sinistra a dare le carte, diciamo che dopo 30 anni anche al Quirinale il centrodestra penso che abbia tutti i titoli, oltre che i numeri, per fare la sua partita. Oggi è in programma un vertice di centrodestra a Villa Grande per parlare delle strategie sulla corsa al Quirinale (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr