Oss “promossi” infermieri, Massai: «delibera inaccettabile, occorre passare dalla Conferenza Stato-Regioni»

Oss “promossi” infermieri, Massai: «delibera inaccettabile, occorre passare dalla Conferenza Stato-Regioni»
Gazzetta di Firenze SALUTE

È necessario inoltre innalzare gli standard formativi di base e codificare gli standard professionali, definendo anche modelli organizzativi e operativi nel settore Socio sanitario e Sanitario, con inserimento del nuovo profilo all’interno dell’equipe

«La delibera della Regione Veneto è inaccettabile: riscrive un profilo senza passare dalla Conferenza Stato-Regioni».

Inoltre gli Oss sono ancora inquadrati nel ruolo tecnico e hanno la qualifica di operatori di interesse sanitario. (Gazzetta di Firenze)

Su altre testate

Soprattutto se si considera che a beneficiare delle competenze e delle prestazioni degli infermieri sono pazienti e cittadini fragili cui va sempre garantita la migliore e più qualificata assistenza sanitaria possibile” “Il Coordinamento regionale degli Ordini delle professioni infermieristiche della Campania si oppone con fermezza alla possibilità di utilizzare gli Operatori sociosanitari (Oss) in luogo degli infermieri come ipotizzato in alcune Regioni italiane. (Nuova Irpinia)

tabilimento balneare Cavalluccio Marino a Lido di Camaiore cerca cuoco, richiesta minima esperienza nella gestione di una cucina e nella lavorazione di pesce. Le strutture. a cui verranno destinati gli operatori selezionati hanno sede fra Lucca, Versilia e Media Valle (LA NAZIONE)

Nurse Times Studenti di infermieristica leccesi contro la delibera Veneta sulle competenze OSS: Il gruppo di studenti di… - NurseTimes : ?? Nurse Times Studenti di infermieristica leccesi contro la delibera Veneta sulle competenze OSS: Il gruppo di stud… - (Zazoom Blog)

La delibera veneta che trasforma gli OSS in infermieri

N. 6419 del 17 maggio 2000 “nel pubblico impiego sono vietate le mansioni inferiori o promiscue”;. “nel pubblico impiego sono vietate le mansioni inferiori o promiscue”; Cass. Il nuovo profilo professionale traghetta la figura infermieristica da mero esecutore a professionista intellettuale, competente, autonomo e responsabile. (Nurse Times)

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa a nome degli ordini delle professioni infermieristiche della Campania (Avellino, Benevento, Caserta, Napoli e Salerno). (https://www.irpiniatimes.it)

Gli operatori socio-sanitari che hanno seguito con profitto il modulo di formazione complementare di cui al comma 1 ed hanno superato l’esame teorico-pratico finale, ricevuto uno specifico attestato di “Operatore socio-sanitario con formazione complementare in assistenza sanitaria” che consente a tutti gli operatori di collaborare con l’infermiere o con l’ostetrica e di svolgere alcune attività assistenziali, in base all’organizzazione dell’unità funzionale di appartenenza e conformemente alle direttive del responsabile dell’assistenza infermieristica od ostetrica o sotto la sua supervisione. (Nurse Times)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr