L'FBI nel telefonino: oltre 800 arresti grazie ad un'app

L'FBI nel telefonino: oltre 800 arresti grazie ad un'app
Più informazioni:
Corriere del Ticino ESTERI

«Un criminale doveva conoscere un altro criminale per ottenere questo materiale», ha spiegato la polizia australiana.

Oltre 800 persone sono state arrestate in diverse parti del mondo in una massiccia operazione contro la criminalità organizzata, grazie all’infiltrazione della polizia in un’app utilizzata per scambiare messaggi in codice tra criminali.

Lo ha reso noto oggi la polizia federale australiana. (Corriere del Ticino)

Su altri giornali

Non per molti Asio-americani. porta a 800 arresti con una “App” nascosta. (Moondo)

porta a 800 arresti con un “app” nascosto. I telefonini, che si compravano al mercato nero, avevano una sola funzione nascosta dietro un calcolatore: quella di mandare messaggi cifrati e fotografie. (La Voce di New York)

La polizia neozelandese ha annunciato l'arresto di 35 persone, tra traffico di droga e riciclaggio di denaro sporco. L'operazione è stata denominata in codice 'Ironside' in Australia e 'Trojan Shield' in tutto il mondo (Sky Tg24 )

Anom: con la finta app l'FBI incastra centinaia di criminali - Securityinfo.it

Le chance di successo sono aumentate grazie allo smantellamento di due piattaforme concorrenti di Phantom Secure, ovvero EncroChat e Sky ECC. Anom usata per intercettare i criminali. Dopo aver arrestato il CEO di Phantom Secure nel 2018, l'FBI ha deciso di offrire un simile servizio sviluppando l'app Anom che consentiva di inviare messaggi cifrati. (Punto Informatico)

*Alla coalizione hanno preso parte Australia, Austria, Canada, Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Lituania, Norvegia, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Regno Unito, Scozia, Stati Uniti, Svezia e Ungheria E poi c'è la parte "stupefacente" del bottino: 22 tonnellate di cannabis, 8 tonnellate di cocaina e 2 tonnellate di anfetamine e affini. (Ticinonline)

Anom: con la finta app l’FBI incastra centinaia di criminali. Il Federal Bureau annuncia un’operazione “sotto copertura” che ha del clamoroso. Quando le forze di polizia hanno ritenuto di avere abbastanza materiale per colpire, sono scattate le operazioni che hanno interessato 16 paesi diversi (Security Info)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr