Cannes 75, scoppia la protesta sul red carpet di George Miller: allontanata una donna [VIDEO]

Best Movie ESTERI

IL VIDEO DELLA PROTESTA A CANNES 75. On the Cannes red carpet for George Miller’s new movie, the woman in front of me stripped off all her clothes (covered in body paint) and fell to her knees screaming in front of photographers

Mentre il cast stava sfilando sul tappeto rosso, una donna ha inscenato una vistosa protesta ed è stata allontanata dalla sicurezza.

È intervenuta subito la sicurezza del Festival di Cannes 75 e la donna è stata coperta con un giubbino e quindi allontanata dal red carpet – come testimoniano le foto dal backstage scattate dai numeri fotografi presenti all’evento. (Best Movie)

Su altre testate

Verrà presentato oggi Marcel! Proprio durante l’anteprima del film di Miller una donna ricoperta di vernice con i colori della bandiera ucraina si è introdotta sul red carpet in segno di protesta. (Il Quotidiano Italiano - Nazionale)

La donna è stata immediatamente allontanata dal tappeto rosso ma nei minuti successivi la faccenda ha continuato a far parlare. Il tutto è avvenuto mentre sul tappeto rosso sfilavano i protagonisti del film Three Thousand Years of Longing di George Miller (Il Sussidiario.net)

Una donna in topless, pitturata con i colori della bandiera ucraina, si è gettata tra i fotografi e le celebrità, con scritto addosso: "Smettetela di violentarci" (Sky Tg24 )

L'attivista aveva dipinta sul petto una bandiera dell’Ucraina e la scritta "Smettete di stuprarci". (afp). Al centro le azioni delle autrici di una campagna di azione particolare: di notte, armate di lenzuola bianche e vernice nera, tappezzano le strade con messaggi di sostegno alle compagne, denunciando il femminicidio (la Repubblica)

Ad affrontare il tema con uno sguardo particolare alla condizione femminile, è stata Rula Jebreal. In questa guerra le donne vengono torturate, stuprate uccise“ (DireDonna)

È stata un'azione delle femministe del movimento «Les Colleuses». (Corriere del Ticino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr