Spazio | terzo volo d' Ingenuity su Marte | più veloce e più lontano

Spazio | terzo volo d' Ingenuity su Marte | più veloce e più lontano
Per saperne di più:
Zazoom Blog SCIENZA E TECNOLOGIA

Leggi su notizie.tiscali (Di lunedì 26 aprile 2021) L'elicotterinodella Nasa, il 25 aprile 2021, ha effettuato il suosu, a distanza e velocità maggiori di quanto fosse mai stato testato (anche sulla Terra) e a una quota di . Advertising. Affaritaliani : Spazio, terzo volo d'Ingenuity su Marte: più veloce e più lontano - ASI_spazio : Il piccolo elicottero marziano #Ingenuity invia la sua prima foto di #Marte. (Zazoom Blog)

Ne parlano anche altre testate

Lo rende noto la Nasa, precisando che il tutto è stato possibile grazie agli strumenti del rover Perseverance, quindi Moxie (Mars Oxygen In-Situ Resource Utilization Experiment). L'ossigeno prodotto. Moxie estrae l'ossigeno dall'anidride carbonica liberando nell'atmosfera il monossido di carbonio come prodotto di scarto. (Triesteprima.it)

Lo ha reso il Jet propulsion Laboratory (Jpl) della Nasa, dove si trova il centro di controllo della missione, e adesso si attende che arrivanino a Terra le prime immagini. (Il Messaggero)

Milano, 26 apr. L'elicottero vola in modo autonomo in virtù delle istruzioni inviate in precedenza dalla Terra al suo computer di controllo (Tiscali.it)

Ingenuity: volo da record nel terzo test del mini-elicottero su Marte – VIDEO

I nuovi record battuti da Ingenuity nel suo terzo volo marziano sono infatti un'ulteriore conferma della possibilità che in futuro sarà possibile eseguire un volo controllato su un pianeta distante oltre 290 milioni di chilometri e dall'atmosfera molto tenue. (Rai News)

Il drone elicottero Ingenuity ha affrontato il suo terzo volo. I dati sul volo sono arrivati dal centro di controllo presso il JPL della NASA con l’immagine in bianco e nero dell’ombra del drone elicottero scattata dallo stesso Ingenuity. (Dea Notizie)

POTREBBE INTERESSARTI –> Ingenuity NASA, buona la seconda. Più che raddoppiata la velocità del secondo volo, che si era fermato a 0,5 metri al secondo (Computer Magazine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr