Auto elettrica: allarme posti di lavoro di CLEPA

Siderweb ECONOMIA

Benvenuto nel mondo siderweb. Login. Inserisci qui le tue credenziali di accesso:. . Username Password Ricordami Login Password dimenticata?

Per sette giorni puoi navigare liberamente e sperimentare tutte le opportunità del sito.

Se non sei abbonato e vuoi continuare a leggere la notizia che ti ha portato fin qui, attiva la prova gratuita.

Ogni lunedì la redazione di siderweb realizza il siderweb TG, il telegiornale della siderurgia che ti aggiorna sulle più importanti notizie della settimana

Se preferisci puoi anche acquistare i SiderCrediti un modo semplice e diretto per navigare tutto il sito quando ne hai bisogno. (Siderweb)

La notizia riportata su altre testate

L'articolo è leggibile solo dagli abbonati. L'abbonamento per un anno a Ferpress costa solo € 250,00 + iva. (ferpress.it)

Secondo uno studio, commissionato dello stesso sodalizio, l'“approccio basato esclusivamente sui veicoli elettrici potrebbe portare alla perdita di mezzo milione di posti di lavoro nell'Unione Europea”. (La Stampa)

I vantaggi e gli svantaggi. . Perché preferire un’auto a km zero. Subito pronta da guidare. Il principale vantaggio offerto da un’auto a km zero è correlato al suo costo, che è decisamente inferiore a quello proposto per un veicolo nuovo. (Sardegna Reporter)

Secondo l’analisi di Clepa, “un approccio basato esclusivamente sui veicoli elettrici porterebbe alla perdita di mezzo milione di posti di lavoro nell’Unione europea“. L’APPROCCIO OLISTICO CHE VORREBBE CLEPA. (Fleet Magazine)

Le innovazioni dei fornitori automotive. hanno reso la mobilità elettrica sempre più accessibile ai consumatori e uno strumento essenziale per. raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni. Questo studio è anche il primo nel suo genere a valutare. (PartsWeb)

Inoltre, l'associazione di categoria domanda che siano prese in considerazione non solo "le emissioni provenienti dal tubo di scappamento dei veicoli", ma anche quelle relative alla produzione delle auto stesse e delle modalità con cui viene generata l'energia necessaria Ciò permetterebbe da un lato di ridurre del 50% le emissioni di CO2 entro il 2030, dall'altro di salvaguardare l'attuale forza lavoro. (tvsvizzera.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr